FitzAlan (famiglia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I FitzAlan furono una nobile famiglia inglese.

La loro origine fu bretone-normanna e loro capostipite fu Alan fitz Flaad, che nel 1100 venne invitato da Enrico I d'Inghilterra a venire in Inghilterra dove ricevette in concessione terre nel Norfolk e nello Shropshire[1]. Un figlio di Alan, Walter fitz Alan, divenne favorito del re Davide I di Scozia ed ottenne nel 1157 la nomina a High Steward of Scotland che trasmise ai discendenti[2]. Da Walter discese la dinastia reale degli Stuart.

Il nome deriva dall'unione di due parole Fitz e Alan, letteralmente figlio di Alan. Fitz a sua volta deriva dal normanno fiz / filz e significa figlio di[3].

I FitzAlan mantennero la contea di Arundel per più di tre secoli, dal 1267 al 1580. Il primo conte della famiglia FitzAlan fu John, che ereditò la contea dallo zio materno Hugh de Albini, conte di Arundel morto nel 1243 senza eredi maschi. Fu tuttavia dopo il formale conferimento da parte di Edoardo I d'Inghilterra che la famiglia iniziò ad usare il titolo[4].

Nel corso dei secoli si imparentarono con le maggiori famiglie inglesi. L'unione con gli Howard avvenne nel 1556 quando Mary FitzAlan, erede e figlia di Henry FitzAlan, XIX conte di Arundel, sposò Thomas Howard, IV duca di Norfolk. Loro unico figlio fu Philip Howard che ereditò la contea di Arundel dal nonno ma non il ducato di Norfolk dal padre essendo stato questi giustiziato per alto tradimento. Secoli dopo un suo discendente, Henry, duca di Norfolk, assunse il doppio cognome Fitzalan-Howard che trasmise ai discendenti.

Nel 1347 Richard FitzAlan, già conte di Arundel, ereditò la contea del Surrey dallo zio John de Warenne, VII conte del Surrey morto senza figli. Thomas FitzAlan, nipote di Richard, fu ultimo FitzAlan ad essere conte di Surrey: morì senza figli nel 1415 ed il titolo si estinse.

FitzAlan conti di Arundel[modifica | modifica sorgente]

FitzAlan conti del Surrey[modifica | modifica sorgente]

FitzAlan-Howard duchi di Norfolk[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ritchie, R. L. Graeme, The Normans in Scotland, Edinburgh University Press, 1954, p. 280-1
  2. ^ Ritchie, R. L. Graeme, The Normans in Scotland, Edinburgh University Press, 1954, p.280
  3. ^ Gilman, D. C.; Thurston, H. T.; Moore, F., eds. (1905). New International Encyclopedia (1st ed.). New York: Dodd, Mead.
  4. ^ ENGLAND EARLS 1138-1142

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]