Fire Emblem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Serie Fire Emblem
Fire emblem noken.jpg
Eliwood, Hector e Lyn di Fire Emblem (Game Boy Advance), il primo Fire Emblem a essere distribuito anche fuori dal Giappone
Sviluppo Intelligent Systems
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Shouzou Kaga
Data di pubblicazione 1990_in corso
Genere Videogioco di ruolo alla giapponese
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multigiocatore (solo alcuni episodi)

Fire Emblem (ファイアーエムブレム Faiā Emuburemu?) è una serie di videogiochi di ruolo alla giapponese strategici sviluppata da Intelligent Systems (specialmente da Shouzou Kaga),[1] i creatori di Advance Wars (che ha alcuni elementi strategici in comune con Fire Emblem), e pubblicata da Nintendo. La serie Fire Emblem è nota per le sue innovazioni e per essere uno dei primi videogiochi tattici con grandi riferimenti alla cultura medioevale occidentale. La serie è anche nota per avere un grande sviluppo della psicologia dei personaggi e perché, se un personaggio muore in battaglia, non è possibile riportarlo in vita.[2] La serie conta attualmente tredici episodi, due remake, una serie di quattro episodi ed uno spin-off. Fire Emblem ha visto luce su varie console Nintendo come il Famicom, il Super Famicom, il Game Boy Advance, il GameCube, il Nintendo DS, il Wii e il Nintendo 3DS.[3]

Fire Emblem: Shadow Dragon per Nintendo DS, remake del primo episodio, è il primo gioco della serie ad avere funzionalità online.[4]

Molti Fire Emblem sono stati rilasciati nel solo Giappone. Fire Emblem, il settimo titolo della serie, è stato il primo ad essere rilasciato in Occidente, nel 2003[5], soprattutto per la popolarità che Marth e Roy, due personaggi della serie Fire Emblem, avevano acquisito in Super Smash Bros. Melee.[6] Rilasciato fuori dal Giappone semplicemente come Fire Emblem, il gioco è stato realizzato per introdurre alla serie nuovi giocatori, ed i primi dieci capitoli sono strutturati in modo che questi possano familiarizzare col gameplay.[7] Tutti i Fire Emblem prodotti successivamente hanno avuto un'uscita internazionale, fatta eccezione per Fire Emblem: Shin Monshō no Nazo: Hikari to Kage no Eiyū.[3]

Meccanica di Gioco[modifica | modifica sorgente]

Tutti i Fire Emblem si basano sul muovere delle unità su un griglia per sconfiggerne altre. Il giocatore deve usare movimenti strategici per completare l'obiettivo della missione, che può essere conquistare una base, sopravvivere per un determinato numero di turni o sconfiggere un boss.[7] Varie convenzioni degli odierni videogiochi RPG sono presenti in Fire Emblem, come per esempio un grande uso di filmati narrati durante il proseguimento della storia, l'acquisizione di punti esperienza, la possibilità di acquistare armi o oggetti.[8] Questi eventi, a seconda del gioco, possono essere o non essere contemporanei alle battaglie.

Il sistema di combattimento è basato su un metodo di sasso-carta-forbici[2]: ogni oggetto è avvantaggiato o svantaggiato rispetto ad un altro. A partire dal quarto gioco, Fire Emblem: Seisen no Keifu, il Triangolo delle Armi si basa sul principio che la spada batte l'ascia, l'ascia batte la lancia e la lancia batte la spada.[9] L'arco non ha affetto sul Triangolo, può attaccare da lontano ed è molto efficace contro creature alate, ad esempio dei pegaso[2], ma ciò è bilanciato dall'impossibilità dell'arciere di contrattaccare ad un attacco diretto. In modo simile esiste la Triade della Magia, che varia da gioco a gioco. Per esempio, nei Fire Emblem per GBA, la magia luce batte quella oscura, la magia oscura batte la magia anima e la magia anima batte quella luce.[10] In altri giochi, il fuoco batte il vento, il vento batte il fulmine e il fulmine batte il fuoco. La magia è unica perché può sferrare attacchi sia diretti che indiretti.

A differenza di altri RPG, gli oggetti in Fire Emblem hanno solitamente un numero finito di usi e, superato questo, si rompono. Di conseguenza il giocatore deve spesso spendere denaro per comprarne di nuovi.[7] Solitamente gli oggetti più deboli possono essere utilizzati più volte di quelli forti.

Ambientazione[modifica | modifica sorgente]

Il continente dove si svolgono i vari Fire Emblem cambia da gioco a gioco e, ad eccezione di Akaneia e Barensia, che sono parte dello stesso mondo, gli altri continenti possono essere ciascuno in un proprio universo narrativo. Giochi ambientati nello stesso continente hanno solitamente personaggi in comune o legati in qualche modo. Per esempio, in Fire Emblem, che è un prequel di Fūin no Tsurugi, alcuni personaggi hanno legami di sangue[11]

Akaneia:[1] Ankoku Ryū to Hikari no KenMonshou no NazoAkaneia SenkiShadow DragonShin Monshō no Nazo: Hikari to Kage no Eiyū
Barensia:[12] Gaiden
Jugdral: Seisen no KeifuThracia 776[13]
Elibe: Fūin no Tsurugi[14]Fire Emblem[1]
Magvel: Sacred Stones[15]
Tellius: Path of Radiance[16]Radiant Dawn[17]

Yilisse: Awakening

La Saga[modifica | modifica sorgente]

Per i giochi usciti solamente in Giappone non è disponibile una traduzione ufficiale dei rispettivi titoli.

Titolo Occidentale Titolo Giapponese Traduzione dal JAP Piattaforma Anno Note
ファイアーエムブレム 暗黒竜と光の剣
(Fire Emblem: Ankoku Ryū to Hikari no Ken)
Il Drago Oscuro e la Spada di Luce NES Giappone: 20/04/1990
ファイアーエムブレム外伝
(Fire Emblem Gaiden)
Sidestory NES Giappone: 14/03/1992 Una storia extra del primo episodio.
ファイアーエムブレム 紋章の謎
(Fire Emblem: Monshō no Nazo)
Il mistero dell'Emblema Super Nintendo Giappone: 21/01/1994 Un remake del primo episodio con un seguito completamente nuovo.
ファイアーエムブレム 聖戦の系譜
(Fire Emblem: Seisen no Keifu)
La genealogia della
Guerra Sacra
Super Nintendo Giappone: 14/05/1996 Il primo Fire Emblem ambientato in un altro mondo, il gameplay devia dal classico stile della serie
ファイアーエムブレム トラキア776
(Fire Emblem: Thracia 776)
Fire Emblem: Thracia 776 Super Nintendo Giappone: 01/09/1999 L'ultima uscita per Super Nintendo (SNES)
ファイアーエムブレム 封印の剣
(Fire Emblem: Fūin no Tsurugi)
La Spada dei Sigilli Game Boy Advance Giappone: 29/03/2002 Il primo titolo ad apparire su un portatile Nintendo.
Fire Emblem ファイアーエムブレム 烈火の剣

(Fire Emblem: Rekka no Ken)

La spada delle fiamme Game Boy Advance Giappone: 25/04/2003
USA: 03/11/2003
Europa: 16/07/2004
Il Primo Fire Emblem ad uscire in occidente, è un prequel di Fūin no Tsurugi.
Fire Emblem: The Sacred Stones ファイアーエムブレム 聖魔の光石
(Fire Emblem: Seima no Kōseki)
Le pietre di sacra e demoniaca luce Game Boy Advance Giappone: 07/10/2004
USA: 23/05/2005
Europa: 04/11/2005
Fire Emblem: Path of Radiance ファイアーエムブレム 蒼炎の軌跡
(Fire Emblem: Sōen no Kiseki)
La via della Fiamma Blu Nintendo GameCube Giappone: 20/04/2005
USA: 17/10/2005
Europa: 04/11/2005
Il primo titolo della serie ad utilizzare una grafica tridimensionale
Fire Emblem: Radiant Dawn ファイアーエムブレム 暁の女神

(Fire Emblem: Akatsuki no Megami)

La dea dell'alba Nintendo Wii Giappone: 22/02/2007
USA: 05/11/2007
Europa: 14/03/2008
Il sequel di Path of Radiance debutta su next-gen
Fire Emblem: Shadow Dragon ファイアーエムブレム 新暗黒竜と光の剣

(Fire Emblem: Shin Ankoku Ryū to Hikari no Ken)

Nuovo Drago Oscuro e Spada di Luce Nintendo DS Giappone: 07/08/2008
Europa: 05/12/2008
USA: 16/02/2009
Remake migliorato del primo Fire Emblem, primo gioco della serie ad avere funzionalità online
ファイアーエムブレム 新暗黒竜と光の剣

(Fire Emblem: Shin Monshō no Nazo: Hikari to Kage no Eiyū)

Il nuovo mistero dell'Emblema: Eroi Luminosi e Oscuri Nintendo DS Giappone: 15/07/2010 Remake migliorato del terzo Fire Emblem, primo gioco della serie a permettere la personalizzazione di un personaggio e a rimuovere la morte permanente (facoltativo)
Fire Emblem: Awakening ファイアーエムブレム覚醒

(Fire Emblem: Kakusei)

Risveglio Nintendo 3DS Giappone: 19/04/2012
USA: 04/02/2013
Europa: 19/04/2013
Episodio originale che introduce i nuovi attacchi combinati
Shin Megami Tensei x Fire Emblem 真・女神転生 X ファイアーエムブレム

(Shin Megami Tensei cross Fire Emblem)

Wii U Giappone: TBA
USA: TBA
Europa: TBA
Crossover con la serie Shin Megami Tensei


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c A History of Fire Emblem: Dark Dragon and Sword of Light
  2. ^ a b c Fire Emblem Review for Game Boy Advance - GameSpot
  3. ^ a b System Maintenance
  4. ^ http://serenesforest.net/fe1ds/pre.htm
  5. ^ IGN: Fire Emblem
  6. ^ System Maintenance
  7. ^ a b c Fire Emblem Review | GBA | Eurogamer
  8. ^ Games, reviews, previews, nieuws, tips, video's en trailers - IGN Benelux
  9. ^ IGN: Fire Emblem: Seisen no Keifu
  10. ^ Fire Emblem-Weapon
  11. ^ A History of Fire Emblem: Blazing Sword
  12. ^ fe_museum
  13. ^ System Maintenance
  14. ^ A History of Fire Emblem: Sword of Seals
  15. ^ Fire Emblem: The Sacred Stones Review for Game Boy Advance - GameSpot
  16. ^ System Maintenance
  17. ^ Playing Fire Emblem - Wii Preview at IGN

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi