Fire (Electric Six)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fire

Artista Electric Six
Tipo album Studio
Pubblicazione 20 maggio 2003
Durata 38 min : 05 s
Genere Dance punk
Hard rock
Funk rock
Rock demenziale
Etichetta XL Recordings
Electric Six - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2005)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Metacritic (70/100)[1]
Allmusic 4/5 stelle[2]
Robert Christgau A-[3]
Amazon.com (Positivo)[4]
Dotmusic (4/10)[5]
The Guardian 3/5 stelle[6]
The A.V. Club (Positivo)[7]
Pitchfork Media (4.0/10)[8]
PopMatters (NR)[9]
Rolling Stone 4/5 stelle[10]
Spendid Magazine (Negativo)[11]
Village Voice (Positive)[12]

Fire è l'album di debutto degli Electric Six, pubblicato il 20 maggio 2003.

Il 5 settembre 2003 l'album ricevette la certificazione d'oro nel Regno Unito. Venne anche ripubblicato alla fine del 2003 in un'edizione speciale, contenente un DVD con i video dei singoli estratti dall'album.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Dance Commander – 2:37
  2. Electric Demons in Love – 3:06
  3. Naked Pictures (Of Your Mother) – 2:11
  4. Danger! High Voltage – 3:34
  5. She's White – 3:16
  6. I Invented the Night – 3:17
  7. Improper Dancing – 3:14
  8. Gay Bar – 2:20
  9. Nuclear War (On the Dance Floor) – 1:16
  10. Getting Into the Jam – 2:14
  11. Vengeance and Fashion – 2:46
  12. I'm the Bomb – 4:18
  13. Synthesizer – 4:00
Japanese Bonus Tracks
  1. Don't Be Afraid of Robot – 1:40
  2. Remote Control (Me) – 2:21
  3. I Lost Control of My Rock & Roll – 1:47
Bonus DVD
  1. Danger! High Voltage (videoclip)
  2. Gay Bar (videoclip)
  3. Dance Commander (videoclip)

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Album
Classifica Posizione massima
U.S. Billboard Top Electronic Albums 5
U.S. Billboard Top Independent Albums 38
UK Albums Chart 7
Ireland Top 100 22
France Top 150 150
Singoli
Titolo Posizione massima
US Hot Dance Music UK Singles Chart
Danger! High Voltage 10 2
Gay Bar - 5
Dance Commander - 40

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il singolo "Gay Bar" venne pubblicato durante l'invasione americana in Iraq. Le radio cambiarono il verso "Let's start a war, start a nuclear war, at the gay bar!" con "Let's do an edit, do a radio edit, at the gay bar!". Nel video ufficiale, invece, le parole nuclear e war sono state sostituite da un colpo di frusta.
  • La canzone "Gay Bar" è stata utilizzata nel film Allah ho Gaybar di Sooreh Hera. Il film venne rimosso da YouTube e venne fermata la sua pubblicazione in Olanda. Durante la proiezione in Svezia, ci sono stati attacchi da parte di musulmani durante una lezione di Lars Vilks.
  • La canzone "Gay Bar" è una delle 10 canzoni migliori secondo Corey Taylor e Paul Grey, membri degli Slipknot. Lo hanno affermato durante un'intervista durante la rubrica World Stage di MTV.
  • La canzone "Dance Commander" è usata nel film Stick It - Sfida e conquista.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Recensione Metacritic
  2. ^ Recensione Allmusic
  3. ^ Recensione Robert Christgau
  4. ^ Recensione Amazon.com
  5. ^ Recensione Dotmusic
  6. ^ Recensione The Guardian
  7. ^ Recensione The A.V. Club
  8. ^ Recensione Pitchfork Media
  9. ^ Recensione PopMatters
  10. ^ Recensione Rolling Stone
  11. ^ Recensione Spendid Magazine
  12. ^ Recensione Village Voice