Fiorino del Lombardo Veneto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il fiorino era la valuta del Regno Lombardo-Veneto (ridotto solo al Veneto tre anni prima) tra il 1862 e il 1866. Sostituì la lira a un tasso di 1 fiorino = 3 lire. Questa moneta era l'equivalente del Fiorino austro-ungarico. Anche se è stato suddiviso in 100 soldi piuttosto che 100 Kreuzer, monete austriache diffuse nel Veneto. Le uniche monete emesse appositamente per il Veneto erano pezzi di rame da 1 e ½ soldo. Il nome soldo è stato scelto per l'equivalenza con Kreuzer, pari a 1/120 di un Konventionstaler.

Il fiorino venne sostituito dalla lira italiana al prezzo di 1 lira = 40 ½ soldi (1 fiorino = 2,469 lire). Questo tasso corrisponde al contenuto d'argento comparativo della lira e del fiorino.

Monete[modifica | modifica sorgente]

Furono coniate monete d'argento da due e da un fiorino (a 900/.. con il peso rispettivamente di 24,69 g e di 13,35)[1] da 1/4 di fiorino (520/.. 5,34 g), da 10 Kreuzer – o soldi (500/.. 2 g)[1]. Per i valori minori furono battute monete in mistura da 5 soldi (375/.., 1,33 g) e in rame da uno 1/2 soldo (3,33 g e 1,66 g)[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Gigante, op. cit., p. 300-304

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]