Finestra scorrevole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In telecomunicazioni la finestra scorrevole (dall'inglese sliding window) è un protocollo di controllo del flusso di dati nelle reti di calcolatori, in particolare usato dal protocollo TCP nei suoi meccanismi di riscontro dei segmenti, controllo di flusso e controllo della congestione.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La finestra rappresenta il numero di byte che il destinatario della trasmissione si dichiara disposto a ricevere dal mittente oltre l'ultimo byte per il quale il mittente abbia già ricevuto il segnale di riscontro o conferma ACK (acknowledgement). Viene definita scorrevole in quanto si sposta in blocco partendo sempre dall'ultimo byte confermato e non è di dimensione costante, ma può variare durante la trasmissione per controllare il flusso dei dati inviati dal mittente. I fattori che vanno ad influenzare l'ampiezza della finestra possono essere molteplici, tra i quali il controllo di flusso, ossia il controllo della capacità di ricezione del destinatario, ed il controllo della congestione, che limita la velocità della trasmissione in relazione alle capacità di smaltimento del traffico offerto da parte dei componenti di rete interessati al trasferimento.

Nel TCP, il ricevente comunica al trasmittente la dimensione opportuna ovvero desiderata della finestra attraverso il campo Window presente nell'header dei segmenti TCP, costituito da un numero intero senza segno di 16 bit. Tale campo indica il numero di ottetti di dati a partire da quello indicato nel campo acknowledgement (Acknowledgement Number) accettati nella comunicazione.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Telematica Portale Telematica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di reti, telecomunicazioni e protocolli di rete