Filosofem

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Filosofem
Artista Burzum
Tipo album Studio
Pubblicazione gennaio 1996
Durata 64 min : 34 s
Dischi 1
Tracce 6
Genere Black metal
Dark ambient
Etichetta Misanthropy Records/Cymophane
Produttore Varg Vikernes, Eirik Hundvin
Registrazione marzo 1993
Burzum - cronologia
Album precedente
(1994)
Album successivo
(1997)

Filosofem è il quarto album di Burzum pubblicato nel 1996. Il titolo significa, in norvegese, "filosofema".

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Op under Fjeldet toner en Lur, l'opera di Theodor Kittelsen raffigurata sulla copertina dell'album.

Filosofem è l'ultimo album di Burzum registrato prima dell'imprigionamento della mente dietro al progetto, Varg Vikernes, a presentare sonorità black metal. La produzione del disco è molto particolare, il suono è caotico ma anche molto "d'effetto", con una notevole quantità di suoni che si sentono in sottofondo ai riff principali; il risultato potrebbe considerarsi come un lungo album ambient suonato con strumenti metal; le canzoni si distinguono per riff vorticosi e ipnotici specialmente nella seconda traccia. Il suo successo non ha precedenti per un album black metal, arrivando addirittura nelle classifiche del Regno Unito e ricevendo buone recensioni da testate giornalistiche musicali relativamente commerciali. Fu anche un grande successo in Europa e Norvegia. Una versione accorciata del quinto brano "Rundtgåing av Den Transcendentale Egenhetens Støtte" apparve nella colonna sonora del film Gummo di Harmony Korine.

Il disco è uscito in vari formati: CD digipack per la Misanthropy Rec.; CD Digibook in formato A5 in edizione limitata a 1000 copie per la Misanthrophy; CD in versione tedesca, coi testi del libretto scritti solo in tedesco, sempre per la Misanthropy; Doppio LP gatefold con le tracce da 1 a 4 su vinile nero e la traccia 5 su vinile Blu con allegato libretto in formato A5, limitato a 2000 copie. Doppio LP limitato a 2000 copie ristampato nel 2005 per la Back on Black.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

La particolare resa delle parti vocali, che appaiono distanti e filtrate, è stata soggetto di molte voci di corridoio, una delle quali dice che Varg abbia cantato in un paio di cuffie collegate all'input del microfono. In verità la particolare resa è dovuta al fatto che furono registrate nel peggior microfono della sala di incisione, su espressa richiesta di Varg Vikernes.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Versione Norvegese[modifica | modifica sorgente]

  1. Burzum – 7:05 (oscurità)
  2. Jesu Død – 8:39 (la morte di Gesù)
  3. Beholding the Daughters of the Firmament – 7:53 (Contemplando le figlie del firmamento)
  4. Decrepitude I – 7:53 (Decrepitezza)
  5. Rundtgåing av Den Transcendentale Egenhetens Støtte – 25:11 (Passeggiando grazie al proprio sostegno trascendentale)
  6. Decrepitude II – 7:53 (Decrepitezza II)

Versione Tedesca[modifica | modifica sorgente]

  1. Dunkelheit – 7:05
  2. Jesus´ Tod – 8:39
  3. Erblicket die Töchter des Firmaments – 7:53
  4. Gebrechlichkeit I – 7:53
  5. Rundgang um die transzendentale Säule der Singularität – 25:11
  6. Gebrechlichkeit II – 7:53

Formazione[modifica | modifica sorgente]

  • Varg Vikernes - voce, sintetizzatore, chitarre, basso, batteria
metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal