Filippo di Courtenay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Filippo di Courtenay a cavallo
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Monarca}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Filippo de Courtenay (in francese Philippe de Courtenay) (Costantinopoli, 1243Viterbo, 15 dicembre 1283) fu Imperatore titolare di Costantinopoli dal 1273 fino al 1283.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio dell'ultimo imperatore latino effettivo di Costantinopoli, Baldovino II di Costantinopoli, e di Maria di Brienne. Suo padre, per difendere il vacillante titolo di imperatore latino, dovette fare richiesta di grossi prestiti presso i mercanti veneziani e, per assicurare che avrebbe pagato i debiti, fu costretto a dare in ostaggio il giovane figlio Filippo, che fu rilasciato solo quando Alfonso X di Castiglia pagò i debiti di Baldovino.

Dopo la caduta di Costantinopoli in mani bizantine (1261), Baldovino e il figlio Filippo vissero stabilmente a Foggia presso la corte di Carlo I d'Angiò. Col trattato di Viterbo del 27 maggio 1267, col quale Baldovino e Carlo pensavano di riconquistare le terre d'Oriente, Filippo sposò Beatrice, figlia del sovrano angioino all'epoca re di Sicilia; le nozze avvennero a Foggia nell'ottobre 1273. Baldovino morì poco dopo e Filippo ereditò il mero titolo di imperatore latino di Costantinopoli, rivendicando vanamente il possesso di un territorio ormai stabilmente nelle mani di Michele VIII Paleologo.

I feudi realmente posseduti in Italia meridionale furono Alife, Carinola e Mondragone, concessi da Carlo I con diploma del 23 marzo 1269. Filippo e Beatrice ebbero una figlia, Caterina (25 novembre 1274 - Parigi, 11 ottobre 1307), che a sua volta ereditò il titolo trasmettendolo al marito, Carlo III di Valois, e poi alla figlia Caterina. Filippo morì nel 1283; è sepolto ad Assisi, nella Basilica inferiore di San Francesco, in un magnifico sepolcro gotico, opera forse di Ramo di Paganello.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Georg Ostrogorsky, Storia dell'Impero bizantino, Milano, Einaudi, 1968, ISBN 88-06-17362-6.
  • Antonio Carile, Per una storia dell'impero latino di Costantinopoli: 1204-1261, Patron, Bologna 1972
  • Peter Lock, The Franks in the Aegean 1204–1500, New York, 1995.
Predecessore Imperatore titolare dell'Impero latino Successore Blason Empire Latin de Constantinople.svg
Baldovino II di Courtenay 1273-1283 Caterina I di Courtenay