Filippo d'Artois (1358-1397)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Filippo d'Artois e Maria di Berry

Filippo d'Artois, conte di Eu (1358Mihaliççik, 16 giugno 1397), fu connestabile di Francia e pari di Francia. Era figlio di Giovanni d'Artois, conte di Eu, e d'Isabella di Melun. Era anche nipote di Roberto III d'Artois.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Participando alla campagna di Fiandra, si signalò nella presa di Bergues e di Bourbourg (1383). Successivamente accompagnò Luigi II di Borbone nella sua spedizione in Nord Africa e partecipò all'assedio di Tunisi (1390). Partì poi per la Terra Santa ma venne catturato dai turchi. Dopo alcuni mesi di cattività, rientrò in Francia e rese tre grandi servizi al re, Carlo VI. Questi lo nominò connestabile dopo la deposizione di Oliviero di Clisson (1392). Seguì Giovanni di Borgogna nella crociata condotta contro il sultano Bayezid I. Partecipando all'assedio di Nicopoli, la sua imprudenza fu causa della disfatta cristiana (1396); fatto prigioniero dagli ottomani, cadde ammalato e morì in Anatolia.


Matrimonio e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Il 27 gennaio 1392 Filippo sposò Maria di Berry, figlia di Giovanni di Francia, duca di Berry, e di Jeanne d'Armagnac, e vedova, senza figli, di Luigi III di Blois-Châtillon († 1391), conte di Dunois.

Da Maria ebbe:

Predecessore Connestabile di Francia Successore
Olivier de Clisson 13921397 Luigi di Sancerre

Controllo di autorità VIAF: 56967908