Filippina Carlotta di Prussia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Principessa Filippina Carlotta di Prussia
Philippine Charlotte of Prussia, duchess of Brunswick-Wolfenbüttel.jpg
Duchessa consorte di Brunswick-Wolfenbüttel
Nascita Stadtschloss, Berlino, 13 marzo 1716
Morte Brunswick, 16 febbraio 1801
Padre Federico Guglielmo I di Prussia
Madre Sofia Dorotea di Hannover
Consorte Carlo I di Brunswick-Wolfenbüttel

Filippina Carlotta di Prussia (Berlino, 13 marzo 1716Braunschweig, 16 febbraio 1801) era la quarta figlia del Federico Guglielmo I di Prussia (16881740) e della di lui moglie Sofia Dorotea di Hannover (16871757). Era perciò sorella di Federico il Grande (17121786).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Filippina Carlotta sposò il 2 luglio 1733 a Berlino Carlo I di Brunswick-Wolfenbüttel (17131780), che due anni dopo divenne duca di Brunswick-Bevern e principe di Wolfenbüttel. Nel contempo suo fratello Federico sposò la sorella di Carlo, Elisabetta Cristina. Queste doppie nozze determinarono un'alleanza permanente delle due più importanti dinastie protestanti della Germania del Nord, le Casate di Prussia e di Brunswick. La parentela dei due dinastie comportò lo schieramento di Carlo I a favore di suo cognato nella Guerra dei sette anni, nonché la carriera del figlio di Filippina al servizio della Prussia. La stessa Filippina disse al suo figlio primogenito che voleva congedarsi dal servizio militare prussiano: " Ti proibisco di mostrarti ai miei occhi, e se non l'hai fatto non comparirmi davanti qualora lo facessi, dato che la tua nascita e la tua parentela sono onorevoli". Filippina Carlotta era considerata donna sensibile ed altamente istruita, che scrisse da sé, in lingua francese, un compendio degli scritti filosofici di Christian Wolff. La Duchessa seguì molto attentamente, anche per l'influenza del consigliere del Duca Johann Friedrich Wilhelm Jerusalem, lo sviluppo delle discipline umanistiche tedesche. Stimò il poeta Salomon Gessner, con cui era apparso per la prima volta la loro "piacevole lingua materna" e fu in stretti rapporti con Friedrich Gottlieb Klopstock. Filippina Carlotta inoltre lasciò alla biblioteca di Wolfenbüttel la sua collezione, comprendente circa 4000 testi. È sepolta nella Cattedrale di Brunswick. Oggi nei due Wittumspalais di Weimar si trovano dipinti che mostrano Filippina Carlotta con il suo cane accanto ad un clavicembalo- un altro ritratto nella stessa posizione venne più tardi fermato nella sua riproduzione da sua figlia Anna Amalia. Uno schermo da camino ricamato dalla Duchessa è conservato nella Sala da Concerto del Nuovo Palazzo di Potsdam.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

La coppia ebbe nove figli:

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Filippina Carlotta di Prussia Padre:
Federico Guglielmo I di Prussia
Nonno paterno:
Federico I di Prussia
Bisnonno paterno:
Federico Guglielmo di Brandeburgo
Trisnonno paterno:
Giorgio Guglielmo di Brandeburgo
Trisnonna paterna:
Elisabetta Carlotta di Wittelsbach-Simmern
Bisnonna paterna:
Luisa Enrichetta d'Orange
Trisnonno paterno:
Federico Enrico d'Orange
Trisnonna paterna:
Amalia di Solms-Braunfels
Nonna paterna:
Sofia Carlotta di Brunswick-Lüneburg
Bisnonno paterno:
Ernesto Augusto di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno paterno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna paterna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Bisnonna paterna:
Sofia del Palatinato
Trisnonno paterno:
Federico V del Palatinato
Trisnonna paterna:
Elisabetta Stuart
Madre:
Sofia Dorotea di Hannover
Nonno materno:
Giorgio I del Regno Unito
Bisnonno materno:
Ernesto Augusto di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno materno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna materna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Bisnonna materna:
Sofia del Palatinato
Trisnonno materno:
Federico V del Palatinato
Trisnonna materna:
Elisabetta Stuart
Nonna materna:
Sofia Dorotea di Celle
Bisnonno materno:
Giorgio Guglielmo di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno materno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna materna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Bisnonna materna:
Éléonore d'Esmier d'Olbreuse
Trisnonno materno:
Alexandre II d'Esmier d'Olbreuse
Trisnonna materna:
Jacquette Poussard de Vandré

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

in tedesco:

  • Helmut Schnitter, Die ungleichen Schwestern, in: Ders. (Hrsg.): Gestalten um Friedrich den Großen. Biographische Skizzen, Bd. 1, Reutlingen 1991, S. 67-82.
  • Karin Feuerstein-Prasser, Friedrich der Große und seine Schwestern, Verlag Friedrich Pustet, Regensburg, 2006
  • Karin Feuerstein-Prasser, Die preussischen Königinnen, Piper 2005

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 2834334 LCCN: n88053445

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie