Filiberto di Chalons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Filiberto di Châlons (Lons-le-Saunier, 18 marzo 1502Gavinana, 3 agosto 1530) è stato un condottiero francese, nonché principe d'Orange e viceré di Napoli dal 1528 al 3 agosto 1530.

Filiberto di Châlons.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Trovandosi a Napoli durante l'assedio del 1528, alla morte del viceré Ugo di Moncada,deceduto in combattimento nel golfo di Salerno, il Principe d'Orange fu nominato da Carlo V nuovo viceré, vista l'urgenza della situazione.

Sbaragliò le truppe francesi grazie anche alla peste che si sviluppò in quel periodo e al passaggio di Andrea Doria nel campo anti-francese; ciò condusse al riconoscimento della legittimità delle pretese di Carlo V su Napoli, dopo la Pace di Cambrai, anche grazie alla formale investitura di Papa Clemente VII.

Nel 1529 fu inviato a Firenze per restaurare il dominio dei Medici e durante la sua assenza il governo vicereale fu affidato a Pompeo Colonna che esercitò il suo potere tra il 1530 e il 1532.

Morì il 3 agosto 1530 nelle prime fasi della battaglia di Gavinana, colpito da archibugiate.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]


Predecessore Principe di Orange Successore
Giovanni IV 15021530 Renato di Châlon
Predecessore Viceré di Napoli Successore Image-Blason Sicile Péninsulaire.svg
Ugo di Moncada 15281529 Pompeo Colonna

Controllo di autorità VIAF: 89317420 LCCN: no2005094829

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie