Fiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la creatura di Warcraft, vedi Razze di Warcraft#Fiere.

Una fiera è una manifestazione in cui si espongono dei prodotti al fine di poterli vendere.

Le fiere nella storia[modifica | modifica sorgente]

Già nel Medioevo le fiere si svolgevano nel corso di feste locali e re e principi concedevano l'esenzione da dazi e gabelle rendendo così più convenienti i prezzi delle merci vendute. Questo privilegio creava l'afflusso di compratori, anche dai paesi vicini, attratti dalla possibilità di risparmiare. Secondo alcune fonti la più antica fiera del mondo venne istituita nella città di Gravina in Puglia, da Carlo II d'Angiò nel 1294.

Il privilegio della Fiera, in latino nundinas, era concesso o confermato a un paese o città tramite apposito diploma regio o del feudatario regnante scritto su pergamena ed era munito di sigillo plumbeo nel cui interno vi era impresso a fuoco su ceralacca lo stemma araldico di chi lo aveva rilasciato. Nel diploma era descritta la motivazione, il luogo e la data dove si teneva la fiera ogni anno, la durata (generalmente otto giorni consecutivi) e le relative esenzioni (gabelle, dazi, ecc.). Importante era la funzione del Mastromercato o Maestro della Fiera il quale, oltre a regolare lo scambio delle merci, aveva la giurisdizione criminale della città solamente relativa al periodo della fiera.

Le fiere furono importantissime per lo scambio delle merci nei secoli XV-XVI-XVII-XVIII.

Le fiere ai nostri giorni[modifica | modifica sorgente]

Esse si possono suddividere in due tipologie di manifestazioni:

  • Fiere popolari, intese come manifestazioni nelle quali vengono messi in vendita prodotti di varia natura e riservate agli acquirenti finali che le frequentano per acquistare a prezzi più bassi rispetto ai negozi tradizionali. Questo tipo di fiera si svolge normalmente nel corso di feste popolari, sia religiose che civili. Manifestazioni di questo tipo sono molto numerose e ad esse partecipano i venditori ambulanti che si spostano da una città all'altra a bordo di furgoni. In esse si respira sempre un'aria festosa portata dall'affluenza di un pubblico variegato e numeroso e alla presenza di molti bambini attratti dalle giostre e dai banchi che vendono dolciumi. Tra le più importanti in Italia e nell'intero arco alpino, va ricordata la Fiera di Sant'Orso di Aosta.
Giostra in una fiera paesana in Inghilterra nel 1983.

Fiere in settori particolari[modifica | modifica sorgente]

Le fiere biologiche[modifica | modifica sorgente]

Le fiere biologiche sono particolari fiere in cui viene promossa la cultura dei prodotti da agricoltura biologica, solitamente ponendo enfasi sugli aspetti dell'alimentazione e della salute.

Le fiere biologiche più importanti d'Italia:

In Europa alcune delle fiere biologiche più importanti sono:

  • Foire Bio di Rouffach
  • BioFach
Le fiere dei videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Le fiere dedicate al mondo dei videogiochi sono presenti in tutto il mondo e vengono utilizzate dai produttori di videogiochi per sponsorizzare le proprie produzioni e presentare progetti futuri al pubblico e alla stampa specializzata. Durante questi show, che possono durare anche più di un giorno, possono venire organizzati eventi paralleli come sfilate di cosplayer e altri tipi di attrazioni (tornei di videogiochi, tornei di giochi di ruolo, presentazione di anime e manga ecc).

Note[modifica | modifica sorgente]


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]