Fibre di Rosenthal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fibre di Rosenthal. Ingrandimento 400x

Le fibre di Rosenthal sono fasci di proteine anormali che si possono riscontrare nei campioni di tessuto cerebrale in presenza di alcune malattie che interessano il cervello. La proteina che compone suddette fibre è prodotta da cellule dette astrociti.

Sindromi associate[modifica | modifica wikitesto]

Le fibre di Rosenthal si possono sviluppare a seguito delle seguenti malattie:

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Le fibre, prodotte dagli astrociti, sono da annoverare tra le proteine a filamento intermedio e sono composte prevalentemente di proteine fibrillari acide gliari (GFAP).[2]

Anatomia patologica[modifica | modifica wikitesto]

Il campione di materia bianca cerebrale mostra strutture allungate e vermiformi nel parenchima cellulare. Le fibre possono essere evidenziate attraverso una colorazione con eosina ed ematossilina, oppure con il Fluoro-Jade[2], un colorante derivato dalla Fluoresceina sodica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wippold FJ, Perry A, Lennerz J, Neuropathology for the neuroradiologist: Rosenthal fibers in AJNR Am J Neuroradiol, vol. 27, nº 5, maggio 2006, pp. 958–61, PMID 16687524.
  2. ^ a b Tanaka KF, Ochi N, Hayashi T, Ikeda E, Ikenaka K, Fluoro-Jade: new fluorescent marker of Rosenthal fibers in Neurosci. Lett., vol. 407, nº 2, ottobre 2006, pp. 127–30, DOI:10.1016/j.neulet.2006.08.014, PMID 16949206.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina