Fiat 515

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiat 515
Fiat 515 1931.jpg
Una Fiat 515 del 1931
Descrizione generale
Costruttore Italia  Fiat
Produzione dal 1931 al 1934
Sostituisce la Fiat 514
Sostituita da Fiat 1500 (1935)
Esemplari prodotti 3405
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3915 (il modello T)-3970[1] mm
Larghezza 1710-1730 (il modello T)[1] mm
Altezza 1700-1769 (il modello T) [1] mm
Passo 2580-2870 (modello T) [1] mm
Massa 1145 kg

La Fiat 515 è stata un’autovettura di media gamma prodotta dalla Fiat dal 1931 al 1934.

Si basava sulla carrozzeria della Fiat 522 e sull’economico motore a quattro cilindri [1] da 1438 cc di cilindrata [1] della Fiat 514. Raggiungeva i 77 km/h [1]. Disponeva di quattro porte, di cui le posteriori, come sui modelli di lusso di classe superiore, si aprivano all'indietro. Il parabrezza era basculante per migliorare l'entrata di aria nell'abitacolo. Fu venduta in versione berlina e landaulet.

La "Fiat 515" presentò per la prima volta, novità a livello mondiale per le vetture della stessa classe, un sistema di freni idraulici che costituì una novità rara per l’epoca. I freni erano sulle quattro ruote[1], mentre il freno di stazionamento era sull’albero di trasmissione [1].

Fu anche preparata una versione più grande, la “Fiat 515 T”, con le specifiche tecniche che rimasero immutate. Raggiungeva la velocità massima di 75 km/h [1].

Il modello non sarà fabbricato anche in Spagna come la Fiat 514, negli stabilimenti di Guadalajara, acquistati nel 1931. La fabbrica fu distrutta nel 1936 durante la guerra civile spagnola e non fu mai più ricostruita. Nel 1950 la Fiat investirà ingenti capitali per un nuovo impianto produttivo a Barcellona, nella zona Franca, creando la SEAT.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i j Specifiche tecniche della Fiat 515. URL consultato il 05-05-2009.
automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili