Fiat 128 Moretti Roadster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moretti 128 Roadster
Moretti128Roadster.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  Moretti
Tipo principale Vetture Targa
Altre versioni Coupé, Berlinetta
Produzione dal 1969
Altre caratteristiche
Altro
Stile Dany Brawand
Stessa famiglia Fiat 128

La Moretti 128 Roadster è un'automobile targa con tetto asportabile (rigido, in due pezzi) presentata dalla Moretti al Salone dell'automobile di Torino del 1969.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il carrozziere torinese fu il primo a produrre una vettura aperta sulla base della Fiat 128, utilizzando il classico motore da 1.100 cm³.

Le prestazioni erano discrete (simili al modello Fiat dal quale derivava), l'abitabilità era buona per quattro persone e sufficiente per cinque ed il vano bagagli era ampio. Costruita negli stabilimenti di via Monginevro in maniera semi-artigianale (queste fuoriserie non venivano montate in catena) e in un numero molto limitato di esemplari (meno di un centinaio), aveva una linea elegante ed aggressiva e dava l'impressione di una cilindrata ben maggiore di quella effettiva.

Nel 1969 costava circa 1.500.000 lire, nel 1972 circa 2.000.000 cioè più o meno il doppio dell'utilitaria più in voga ai tempi, la Fiat 127.

Insieme alla Roadster fu presentata anche la Coupé (con la stessa meccanica ed estetica ma col tetto fisso) che venne prodotta in un numero molto superiore di esemplari, buona parte dei quali finirono all'estero.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili