Fernando Lázaro Carreter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fernando Lázaro Carreter (Saragozza, 13 aprile 1923Madrid, 4 marzo 2004) è stato un filologo spagnolo, anche drammaturgo, giornalista e critico letterario, notevolmente impegnato nell'ardua impresa di favorire la qualità della sua lingua, parlata e scritta.

Membro della Reale Accademia dal 1972, ne divenne presidente, ricoprendo la carica fino al 1998. Nella sua concezione il linguaggio è un'entità viva, in continua evoluzione, per questo amava tanto tendere l'orecchio alla parlata quotidiana. In uno dei suoi ultimi interventi pubblici lamentò la percezione di una sorta di crescente anemia linguistica che minava gli spagnoli, fino a forzarli verso un guazzabuglio incomprensibile.

Grazie all'insonnia poteva dedicarsi a un attento ascolto della radio, per analizzare il linguaggio giornalistico: nel 1997, infatti, pubblicò El Dardo en la Palabra, raccogliendo e analizzando errori e usi impropri della lingua. Il libro andò a ruba. Nell'ampia bibliografia, sono da ricordare: Las ideas linguísticas en España durante el siglo XVIII; Diccionario de términos filológico; Estilo barroco y personalidad creadora (tr. it "Stile barocco e personalità creatrice"); Ensayos de poética; Lazarillo de Tormes en la Picaresca.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Croce dell'Ordine Civile di Alfonso X il Saggio - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine Civile di Alfonso X il Saggio
— 1997

Controllo di autorità VIAF: 111309374

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie