Fermentum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Fermentum è una pratica della Chiesa cristiana delle origini, con cui i vescovi affermavano la comunione tra di loro.

Il fermentum è stato praticato a partire dal 120 d.C. Una particola di Eucarestia veniva trasportata tramite un ministro della Chiesa, dal vescovo di una diocesi a quello di un'altra. Il vescovo ricevente consumava in seguito la particola ricevuta nella successiva celebrazione eucaristica, come segno della comunione tra le chiese. Il termine fermentum era probabilmente un riferimento all'Eucarestia come lievito della vita cristiana, e come strumento tramite il quale i Cristiani diffusi nel mondo vengono uniti nell'unico Corpo di Cristo, come lievito del mondo.

Nel II secolo i Papi inviavano l'Eucaristia ad altri vescovi come una testimonianza dell'unità della fede, dando origine in questo modo all'espressione essere in comunione con gli altri, già considerata essenziale per la Cristianità negli scritti del secondo secolo di Sant'Ignazio di Antiochia e Sant'Ireneo. Occasionalmente, i vescovi inviavano il fermentum anche ai sacerdoti delle loro comunità.