Ferdinando Scarpa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il regista e attore italiano, vedi Fernando Scarpa.
Ferdinando Scarpa
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, Attaccante
Ritirato 1985
Carriera
Squadre di club1
1965-1966 Pro Italia Galatina Pro Italia Galatina 27 (?)
1966-1967 Sambenedettese Sambenedettese 25 (4)
1967-1968 Casertana Casertana 19 (6)
1968-1971 Potenza Potenza 75 (16)
1971-1973 Sorrento Sorrento 29 (3)
1973 Catania Catania 23 (4)
1973-1974 Ternana Ternana 17 (4)
1974-1975 Potenza Potenza 25 (15)
1975-1976 Sorrento Sorrento 31 (14)
1976-1977 Benevento Benevento 27 (3)
1977-1978 Irpinia Irpinia  ? (?)
1978-1983 Potenza Potenza 105 (15)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ferdinando Scarpa- noto anche come Nando - (Lecce, 6 luglio 1947) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista o attaccante.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nei ruoli di interno o di centravanti, debutta in Serie D nel 1965 con la Pro Italia Galatina. L'anno successivo fa il suo esordio in Serie C con la maglia della Sambenedettese ed in seguito con la Casertana.

Nel 1968 passa al Potenza dove in tre stagioni mette a segno 16 reti e nel 1971 viene prelevato dal Sorrento che lo fa esordire in Serie B.

Nelle due stagioni successive gioca ancora in Serie B con Catania e Ternana prima di tornare al Potenza, con cui vince il campionato di Serie D 1974-1975 segnando tra l'altro anche il gol decisivo nello spareggio promozione contro la Juve Stabia giocato allo Stadio della Vittoria di Bari.

In seguito gioca ancora in Serie C con Sorrento e Benevento ed in Serie D con l'Irpinia, ed infine torna una terza volta a Potenza in Serie C2 dove conclude la sua carriera da professionista nel 1983 risultando tuttora il miglior cannoniere nella storia dei lucani; smette di giocare nel 1985 dopo due anni nei campionati regionali lucani con le maglie di Moliterno e Satriano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]