Ferdinando I di Braganza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ducato di Braganza
Braganza
Duchy of Braganza (1640-1910).png

Alfonso I
Figli
Ferdinando I
Figli
Ferdinando II
Figli
Giacomo I
Teodosio I
Figli
Giovanni I
Figli
  • Maria
  • Serafina
  • Teodosio
  • Edoardo
  • Alessandro
Teodosio II
Figli
Modifica
Statua di Fernando I nel Castello de Braganza.
Castello di Bragança.

Ferdinando di Braganza o Ferdinando del Portogallo-Braganza (in portoghese: Fernando I, Duque de Bragança; 1403Vila Viçosa, 1478) fu conte di Arraiolos dal 1431, conte di Ourém dal 1460 e conte di Barcelos e secondo duca di Braganza dal 1461 alla sua morte..

Origine familiare[modifica | modifica sorgente]

Figlio secondogenito del futuro duca di Braganza, Alfonso (figlio naturale del re del Portogallo João I o Giovanni I d'Aviz e della sua amante, Inés Pires) e di Beatriz Pereira de Alvim, l'unica figlia di Nuno Álvares Pereira, conestabile del regno e conte di Arraiolos, Barcelos e Ourém, e di sua moglie Leonor de Alvim.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1412, rimase orfano di madre: durante la sua giovinezza il nonno materno gli affidò il governo della contea di Arraiolos.

Nel 1429, sposò Giovanna di Castro (1407-1479), figlia di Giovanni di Castro, signore di Cadaval.

Nel 1431, alla morte del nonno materno, Nuno Álvares Pereira, ereditò la contea di Arraiolos.

Nel 1433, alla morte del nonno paterno, sul trono del Portogallo, salì Edoardo (il fratellastro di suo padre), col quale, nel 1437, pur non approvando il tentativo della conquista di Tangeri, fortemente voluta dagli zii Enrico il Navigatore e Ferdinando, detto Fernando il Santo, partecipò all'impresa che si concluse in un disastro. Negli anni successivi, Ferdinando fu governatore di Ceuta.

Nel 1455, il re del Portogallo il cugino, Alfonso V detto l'Africano concesse a Ferdinando il marchesato di Vila Viçosa.

Nel 1458, Alfonso V partì per il Nordafrica e il duca di Braganza, Alfonso, ricevette la luogotenenza del regno per tutto il periodo di assenza del re, che, nella conquista della città marocchina di Alcácer-Ceguer, situata tra Tangeri e Ceuta, nel 1458, e poi nella spedizione del 1460, che portò alla conquista di Tangeri[1], ebbe al suo fianco il cugino, Ferdinando, che nell'occasione si comportò molto bene.

Nel frattempo Ferdinando, nel 1460, alla morte del fratello, Alfonso, conte di Ourém, ereditò la contea di Ourém e nel 1461, alla morte del padre, ereditò la contea di Barcelos e divenne il secondo duca di Braganza[2]

Al ritorno dalla spedizione africana, il re Alfonso V gli fece la grazia di elevare Braganza al rango di città.

Quando, nel 1470, suo cugino il re, Alfonso si ìmbarco in un'ultima campagna contro i musulmani del Nord Africa, Ferdinando fu nominato aiutante della reggente del regno, l'infanta Giovanna, figlia di Alfonso V.
La spedizione portò alla conquista di Arzila (1470) e alla definitiva conquista di Tangeri, nel 1471, e fece guadagnare ad Alfonso V il soprannome di Africano.

Ferdinando morì nel 1478, e gli successe il figlio, Fernando.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Ferdinando dalla moglie, Giovanna, ebbe nove figli:

Predecessore Armas duques bragança.png
Duca di Braganza
Successore Flag of Portugal.svg
Alfonso I 1461 - 1478 Ferdinando II

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tangeri fu persa, poi riconquistata e poi persa per la seconda volta nel 1464
  2. ^ Ferdinando, dopo aver ereditato i titoli del padre e del fratello divenne il nobile più potente del portogallo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Edgar Prestage, Il Portogallo nel medioevo, in Cambridge University Press - Storia del mondo medievale, vol. VII, pp. 576–610, Garzanti, 1999