Ferdinand von Richthofen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferdinand Freiherr von Richthofen

Ferdinand Freiherr von Richthofen (Pokój, 5 maggio 1833Berlino, 6 ottobre 1905) è stato un geografo e geologo tedesco.

Studiò geologia a Breslavia e a Berlino e dal 1856 al 1860 affinò i suoi studi in geologia nel Tirolo meridionale e nei monti Carpazi.

Viaggiò in America e partecipò alla Spedizione Eulenburg nel 1860 alla volta dell'Asia sud-orientale e precisamente nello Sri Lanka, in Giappone, a Taiwan, in Thailandia, nelle Filippine e nelle isole indonesiane di Celebes e Giava. Su quest'ultima entrò in contatto col medico e naturalista tedesco Franz Wilhelm Junghuhn. Passò anche molto tempo in Cina, della cui terra scrisse China, in 5 volumi, pubblicati a partire dal 1887.

Come il suo contemporaneo Oskar Peschel, seppe fondere armoniosamente nelle sue ricerche e nelle sue opere i due indirizzi precedenti della geografia, quello fisico e quello storico. Al ritorno dai suoi viaggi più importanti insegnò nelle Università di Bonn dal 1875 al 1883, di Lipsia dal 1883 al 1886 e di Berlino dal 1886 al 1905.

Fu zio di Manfred von Richthofen, passato alla storia col nome di Barone Rosso. Ha coniato l'espressione "Seidenstraße" (Via della seta) nel 1877, che da quel momento designò universalmente i fasci di vie carovaniere che univano oriente e occidente.

Altre sue opere significative sono:

  • Principles of the Natural System of Volcanic Rocks - Principi sul sistema naturale delle rocce vulcaniche, del 1867.
  • Fuhrer fur Forschungsreisende - Guida per gli esploratori, del 1886.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 88633665 LCCN: n84155048