Femmina (film 1959)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Femmina
Titolo originale La Femme et le pantin
Lingua originale inglese
Paese di produzione Francia, Italia
Anno 1959
Durata 101 min
Colore Technicolor
Audio Mono
Genere drammatico
Regia Julien Duvivier
Soggetto dal romanzo La donna e il burattino di Pierre Louÿs
Sceneggiatura Marcel Achard, Jean Aurenche, Julien Duvivier, Albert Valentin
Produttore Christine Gouze-Rénal
Casa di produzione Dear Film Produzione
Fotografia Roger Hubert
Montaggio Jacqueline Sadoul
Musiche José Rocca, Jean Wiener
Scenografia Georges Wakhévitch
Costumi Jacqueline Moreau
Interpreti e personaggi

Femmina (La Femme et le pantin) è un film del 1959 diretto da Julien Duvivier.

Rifacimento della storia narrata nel romanzo La donna e il burattino di Pierre Louÿs che ha visto diverse versioni cinematografiche.

È una co-produzione italo-francese con protagonista Brigitte Bardot, e uscì nelle sale nel 1959 (in Francia il 13 febbraio, in Italia il 4 marzo).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Stanislas Marchand, scrittore di successo, ha trovato asilo politico in Spagna, dove vive modestamente a Siviglia con sua figlia Eva. Questa è fidanzata da lungo tempo con un giovane camionista. La sua passione è la danza e vorrebbe diventare ballerina.

Nel corso di una feria, Eva è corteggiata da Matteo Diaz, grande seduttore. Costui rimane ossessionato dalla ragazza e per lei si spinge a subire ogni genere di umiliazione, mentre questa si diverte a tormentarlo.

Alla fine, però, Eva abbandona i suoi atteggiamenti superbi e si lascia andare all'amore per Matteo.

Altre versioni cinematografiche[modifica | modifica sorgente]

Dallo stesso soggetto sono stati tratti i seguenti altri film:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema