Femmina (biologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simbolo femminile. Rappresenta anche il pianeta Venere, ed è il simbolo chimico del Rame.

La femmina è uno dei due sessi (insieme al maschio) nelle specie che utilizzano la riproduzione sessuata dioica o partenogenetica. La femmina produce solo gameti femminili.

Dal punto di vista morfologico la femmina si differenzia per le caratteristiche tali da consentire lo scambio o la deposizione dei gameti. Le parti anatomiche destinate a questo scopo sono chiamate apparato riproduttivo. Convenzionalmente viene indicata con il simbolo , rappresentazione stilizzata della mano della dea Venere che sorregge uno specchio; oppure una rappresentazione schematica di un utero partoriente sormontante il perineo e l'ano, simile all'ANKH egiziano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia