Felonica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Felonica
comune
Felonica – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
Sindaco Annalisa Bazzi (centrosinistra) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 44°59′00″N 11°21′00″E / 44.983333°N 11.35°E44.983333; 11.35 (Felonica)Coordinate: 44°59′00″N 11°21′00″E / 44.983333°N 11.35°E44.983333; 11.35 (Felonica)
Altitudine 11 m s.l.m.
Superficie 22 km²
Abitanti 1 480[2] (31-12-2010)
Densità 67,27 ab./km²
Frazioni Quatrelle[1]
Comuni confinanti Bondeno (FE), Calto (RO), Castelmassa (RO), Ficarolo (RO), Salara (RO), Sermide
Altre informazioni
Cod. postale 46022
Prefisso 0386
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 020023
Cod. catastale D529
Targa MN
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti felonichesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Felonica
Posizione del comune di Felonica nella provincia di Mantova
Posizione del comune di Felonica nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Felonica (Felònica in dialetto basso mantovano[3]) è un comune italiano di 1.495 abitanti[4] della provincia di Mantova in Lombardia.

È il comune più orientale della provincia, e della regione, posto in un lembo di territorio stretto tra il Veneto e l'Emilia-Romagna.

Vi ha sede una comunità valdese risalente ai primi anni del Novecento, nata in seguito all'attività di evangelizzazione di pastori e colportori verso i braccianti che operavano nella zona del Po.

Sede anche di un museo civico inserito nel Sistema Museale Mantovano e riconosciuto dalla Regione Lombardia, il Museo della seconda guerra mondiale del fiume Po.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comune di Felonica - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  4. ^ Dato Istat all'1/1/2009.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.