Felix the Cat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Felix the cat)
Felix the Cat
Felix nel cartone animato "Oceantics" (1930)
Felix nel cartone animato "Oceantics" (1930)
Lingua orig. Inglese
Autore Otto Messmer - Pat Sullivan
1ª app. 1919
Specie gatto
Sesso Maschio

Felix the Cat è un personaggio creato da Pat Sullivan e Otto Messmer, un gatto nero interprete di storie affidate più all'immagine che al testo e guidate da una logica visiva surreale e sorprendente. Primo vero divo multimediale del mondo dell'animazione[1][2][3], il felino ha marchiato anche innumerevoli giocattoli, pubblicità, dischi.

Felix in un disegno con dedica di Otto Messmer
Disegno/schizzo Felix the cat con firma e saluti di Pat Sullivan

Storia[modifica | modifica wikitesto]

A metà strada tra Krazy Kat di George Herriman e Oswald il coniglio fortunato e Topolino di Walt Disney (si ritiene che questo personaggio abbia influenzato Walt Disney per la realizzazione di Oswald il coniglio e del celebre topo[4]) si posiziona Felix the Cat di Otto Messmer e Pat Sullivan, prodotto dai Pat Sullivan's Studios (in Italia conosciuto grazie al Corriere dei piccoli come Mio Mao, (da non confondersi con i personaggi animati in plastilina). Felix fu il più grande successo e la prima star nel mondo dei cartoon negli anni del cinema muto e un grande successo anche nei fumetti.

Felix nacque nel 1919 nel cortometraggio Feline Folies, animato da Otto Messmer e prodotto da Pat Sullivan.

I cartoni[modifica | modifica wikitesto]

Felix vive in un mondo abbastanza normale popolato da esseri umani e da animali antropomorfi (del resto anche lui è un gatto nero antropomorfo), con i guai quotidiani che possono capitare a qualsiasi essere umano. Probabilmente questo fu il segreto del successo del personaggio, oltre alla tecnica di animazione e alla qualità superiore del prodotto per l'epoca, inoltre, Felix può interagire ad esempio con i punti esclamativi che gli escono dalla testa quando è meravigliato, e utilizzarli come delle mazze da baseball.[5]

Feline Follies by Pat Sullivan, silent, 1919.

I fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 4 anni dalla sua comparsa in Inghilterra, il 1º agosto del 1923 The Daily Sketch[6] pubblica per la prima volta Felix a fumetti, mentre negli Stati Uniti fece il suo debutto nei fumetti il 19 agosto 1923 tramite la King Features Syndicate[6] La serie è stata disegnata anche da Otto Messmer fino al 1954.[5] Le storie sono semplici, surreali e divertenti e si svolgono negli ambienti più diversi a contatto con personaggi umani o animali. Non durano più di trenta strisce.[5]

La fama, il declino e la rinascita[modifica | modifica wikitesto]

Il successo di Felix durò fino alla fine degli anni venti con l'arrivo del cinema sonoro e di Topolino. Pat sullivan si rifiutò di far parlare Felix e anzi per protesta bloccò la serie, ma nel 1933 annunciò di voler cominciare a produrre la serie cinematografica sonora. Purtroppo Sullivan morì di lì a poco lasciando il progetto incompiuto ma la serie riprese vita negli anni '50 grazie a Joe Oriolo (il creatore di Casper), un allievo di Messmer, che fece delle modifiche grafiche e di adattamento del personaggio (un simpatico gatto sorridente e ottimista) per adattarlo alle televisione per bambini.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Felix sbarcò in Italia col nome Mio Mao nel 1923 e diventò poi uno dei personaggi a fumetti più amati del Corriere dei Piccoli[7] tra il 1926 e il 1940, anni in cui fu pubblicato dalla rivista in modo continuativo. Alla fine della guerra fu ripreso dal Giovedì tra il 1945 e il 1946. Tra le altre pubblicazioni: un'edizione antologica dell'editore Garzanti nel 1965 e della Arnoldo Mondadori Editore nella rivista Il Mago e una collana di albi a fumetti in stile Topolino di Editoriale Metro.

Voci di Felix[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1936 gli autori di Felix decisero di riadattare i film muti con il sonoro e le voci originali che si sono susseguite negli anni per Felix sono di:

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il primo nome di Felix fu Master Tom.
  • È stata battezzata con il suo nome italiano una galleria di arte contemporanea, La Galleria Miomao, a Perugia.
  • Inaugurò il primo esperimento di trasmissione televisiva tentato dalla N.B.C. negli Stati Uniti nel 1930[5].
  • Il prototipo di Felix apparve nel cortometraggio The Tail of Thomas Kat del 1917, da alcuni considerato (erroneamente) il primo cartoon di Felix.
  • Diverse scene del cartone appaiono sulla sigla iniziale di Futurama.
  • Nel film Batman - Il ritorno appare in alcune scene, come parte della scenografia, sotto forma di simbolo o statua, la testa di un gatto dei cartoni animati con un sorriso chiaramente ispirato a Felix.
  • In molti albi a fumetti dell'uomo ragno, Todd McFarlane usava inserire Felix the Cat nello sfondo (a volte sbucava da un armadio, altre da un bidone dell'immondizia).[senza fonte]

Paternità[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Otto Messmer e Pat Sullivan.

Nel 1977 Otto Messmer and Felix the Cat, un documentario di John Canemaker, attribuì la paternità del Gatto Felix ad Otto Messmer.

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Lista completa dei cortometraggi animati di Felix rilasciati sotto forma teatrale, 182 totali.

Paramount Pictures (1919–1921)[modifica | modifica wikitesto]

Paramount Pictures ha distribuito i primi 26 cartoons di Felix prima col nome di Master Tom e poi con il titolo di The Adventures of Felix.

Felix nella sua prima apparizione in Feline Follies (1919) in cui il personaggio è chiamato Master Tom.
Titolo Data di pubblicazione
Feline Follies[8] 9 novembre 1919
The Musical Mews 16 novembre 1919
The Adventures of Felix 14 dicembre 1919
A Frolic with Felix 25 gennaio 1920
Felix the Big Game Hunter 22 febbraio 1920
Wrecking a Romeo 7 marzo 1920
Felix the Food Controller 11 aprile 1920
Felix the Pinch Hitter 18 aprile 1920
Foxy Felix 16 maggio 1920
A Hungry Hoodoo 6 giugno 1920
The Great Cheese Robbery 13 giugno 1920
Felix and the Feed Bag 18 luglio 1920
Nifty Nurse 22 agosto 1920
The Circus 26 settembre 1920
My Hero 24 ottobre 1920
Felix the Landlord 21 novembre 1920
Felix's Fish Story 26 dicembre 1920
Felix the Gay Dog 6 febbraio 1921
Down on the Farm 13 febbraio 1921
Felix the Hypnotist 20 marzo 1921
Free Lunch 17 aprile 1921
Felix Goes on Strike 15 maggio 1921
Felix Out of Luck 5 giugno 1921
The Love Punch 3 luglio 1921
Felix Left at Home 17 luglio 1921

Margaret J. Winkler (1922–1925)[modifica | modifica wikitesto]

64 cartoni totali

Una scena da Felix in Hollywood (1923)
Titolo Data di pubblicazione
Felix Saves the Day[9] 1º febbraio 1922
Felix at the Fair 1º marzo 1922
Felix Makes Good 1º aprile 1922
Felix All at Sea 1º maggio 1922
Felix in Love 1º giugno 1922
Felix in the Swim[10] 1º luglio 1922
Felix Finds a Way 1º agosto 1922
Felix Gets Revenge 1º settembre 1922
Felix Wakes Up 15 settembre 1922
Felix Minds the Kid[11] 1º ottobre 1922
Felix Turns the Tide[12] 15 ottobre 1922
Felix Fifty-Fifty 21 ottobre 1922
Felix Comes Back 1922
Felix on the Trail 1º novembre 1922
Felix Lends a Hand[13] 15 novembre 1922
Felix Gets Left 1º dicembre 1922
Felix in the Bone Age[14] 15 dicembre 1922
Felix the Ghost Breaker[15] 1º gennaio 1923
Felix Win's Out 15 gennaio 1923
Felix Tries for Treasure 15 aprile 1923
Felix Revolts[16] May 1, 1923
Felix Calms His Conscience 15 maggio 1923
Felix the Globe Trotter 1º giugno 1923
Felix Gets Broadcasted[17] 15 giugno 1923
Felix Strikes it Rich 1º luglio 1923
Felix in Hollywood[18] 15 luglio 1923
Felix in Fairyland[19] 1º agosto 1923
Felix Laughs Last 15 agosto 1923
Felix and the Radio 1923
Felix Fills a Shortage 15 novembre 1923
Felix the Goat-Getter 1º dicembre 1923
Felix Goes A-Hunting[20] 15 dicembre 1923
Felix Out of Luck 1º gennaio 1924
Felix Loses Out 15 gennaio 1924
Felix 'Hyps' the Hippo 1º febbraio 1924
Felix Crosses the Crooks 15 febbraio 1924
Felix Tries to Rest 29 febbraio 1924
Felix Doubles for Darwin[21] 15 marzo 1924
Felix Finds Out[22] 1º aprile 1924
Felix Cashes In 1924
Felix Fairy Tales 1924
Felix Pinches the Pole 1º maggio 1924
Felix Puts it Over 15 maggio 1924
A Friend in Need 1º giugno 1924
Felix Finds 'Em Fickle[23] 15 giugno 1924
Felix Baffled by Banjos 15 giugno 1924
Felix All Balled Up[24] 1º luglio 1924
Felix Brings Home the Bacon 15 luglio 1924
Felix Goes West[25] 1º agosto 1924
Felix Minds His Business 1924
Felix Grabs His Grub settembre 1924
Felix Goes Hungry 1º dicembre 1924
Felix Finishes First 15 dicembre 1924
Felix Wins and Loses 1º gennaio 1925
Felix All Puzzled[26] 15 gennaio 1925
Felix Follows the Swallows 1º febbraio 1925
Felix Rests in Peace 15 febbraio 1925
Felix Gets His Fill[27] 1º marzo 1925
Felix Full O' Fight 13 aprile 1925
Felix Outwits Cupid 27 aprile 1925
Felix Monkeys with Magic[28] 8 maggio 1925
Felix Cops the Prize 25 maggio 1925
Felix Gets the Can[29] 8 giugno 1925
Felix Dopes it Out[30] 15 agosto 1925

Educational Pictures (1925–1928)[modifica | modifica wikitesto]

78 cartoni totali.

Felix-sullivan.jpg
Lindbergh in un F3B con un disegno di Felix sulla USS Saratoga (CV-3) nel 1928
Insegna dei Tomcatters (VF-31 logo) reparto della marina degli USA chiaramente ispirato a Felix
Titolo Data di pubblicazione
Felix the Cat Trifles with Time 23 agosto 1925
Felix the Cat Busts into Business 6 settembre 1925
Felix the Cat Trips thru Toyland 20 settembre 1925
Felix the Cat on the Farm 4 ottobre 1925
Felix the Cat on the Job 18 ottobre 1925
Felix the Cat in the Cold Rush 1º novembre 1925
Felix the Cat in East are West 15 novembre 1925
Felix the Cat Tries the Trades 29 novembre 1925
Felix the Cat at the Rainbow's End 13 dicembre 1925
Felix the Cat Kept on Walking 27 dicembre 1925
Felix the Cat Spots the Spook 10 gennaio 1926
Felix the Cat Flirts with Fate 24 gennaio 1926
Felix the Cat in Blunderland 7 febbraio 1926
Felix the Cat Fans the Flames 21 febbraio 1926
Felix the Cat Laughs it Off 7 marzo 1926
Felix the Cat Weathers the Weather 21 marzo 1926
Felix the Cat Uses His Head 4 aprile 1926
Felix the Cat Misses the Cue 18 aprile 1926
Felix the Cat Braves the Briny 2 maggio 1926
A Tale of Two Kitties 16 maggio 1926
Felix the Cat Scoots Through Scotland 30 maggio 1926
Felix the Car Rings the Ringer 13 giugno 1926
School Daze 27 giugno 1926
Felix the Cat Seeks Solitude 11 luglio 1926
Felix the Cat Misses His Swiss 25 luglio 1926
Gym Gems 8 agosto 1926
Two-Lip Time 22 agosto 1926
Scrambled Yeggs 5 settembre 1926
Felix the Cat Shatters the Sheik 19 settembre 1926
Felix the Cat Hunts the Hunter 3 ottobre 1926
Land O' Fancy 17 ottobre 1926
Felix the Cat Bursts a Bubble 31 ottobre 1926
Reverse English 14 novembre 1926
Felix the Cat Trumps the Ace 28 novembre 1926
Felix the Cat Collars the Button 12 dicembre 1926
Zoo Logic 29 dicembre 1926
Felix the Cat Dines and Pines 9 gennaio 1927
Pedigreedy 23 gennaio 1927
Icy Eyes 6 febbraio 1927
Felix the Cat Stars in Stripes febbraio 1927
Felix the Cat Seems 'Em in Season 6 marzo 1927
Barn Yarns 20 marzo 1927
Germ Mania 3 aprile 1927
Sax Appeal 27 aprile 1927
Eye Jinks 1º maggio 1927
Roameo 15 maggio 1927
Felix the Cat Ducks His Duty 29 maggio 1927
Dough-Nutty 12 giugno 1927
LocoMotive 26 giugno 1927
Art for Heart's Sake 10 luglio 1927
The Travel-Hog 14 luglio 1927
Jack From All Trades 7 agosto 1927
The Non-Stop Fright 21 agosto 1927
Wise Guise 4 settembre 1927
Flim Flam Films 18 settembre 1927
Felix the Cat Switches Witches 2 ottobre 1927
No Fuelin' 16 ottobre 1927
Daze and Kights 20 ottobre 1927
Uncle Tom's Crabbin' 13 novembre 1927
Whys and Other Whys 27 novembre 1927
Felix the Cat Hits the Deck 11 dicembre 1927
Felix the Cat Behind in Front 25 dicembre 1927
The Smoke Scream 8 gennaio 1928
Draggin' th' Dragon 22 gennaio 1928
The Oily Bird 5 febbraio 1928
Ohm Sweet Ohm 19 febbraio 1928
Japanicky 4 marzo 1928
Polly-tics 18 marzo 1928
Comicalamities 1º aprile 1928
Felix the Cat in Sure-Locked Homes 15 aprile 1928
Eskimotive 19 aprile 1928
Arabiantics 13 maggio 1928
In- and Out-Laws 27 maggio 1928
Outdoor Indore 10 giugno 1928
Futuritzy 24 giugno 1928
Astronomeows 8 luglio 1928
Jungle Bungles 22 luglio 1928
The Last Life 5 agosto 1928

First National Pictures (1928–1929)[modifica | modifica wikitesto]

Non è noto se in questo periodo sono stati prodotti altri cartoni di Felix o se la First National ha solo redistribuito quelli vecchi.

Copley Pictures (1929–1930)[modifica | modifica wikitesto]

Copley Pictures è stata la prima società che ha distribuito i cartoni di Felix sonori. Alcuni episodi muti di Felix sono stati sonorizzati dalla Copley, e sono state tagliate le didascalie per adattarli al suono.

Felix, Inky, and Winky in April Maze (1930)
Titolo data di pubblicazione
False Vases 1929
One Good Turn 1929
Romeeow[31] 1929
The Cat's Meow[32] 1929
April Maze[33] 1930
Felix the Cat Woos Whoopee[34] 1930
Forty Winks 1930
Hootchy Kootchy Parlais Vous 1930
Oceantics 1930
Skulls and Sculls[35] 1930
Tee Time 1930
Titolo sconosciuto[32] 1930

Van Beuren/RKO (1936)[modifica | modifica wikitesto]

Felix The Goose That Laid the Golden Egg a colori (1936)

Questa breve riapparizione di Felix è stata prodotta dai Van Beuren Studios e distribuita da RKO Radio Pictures.

Titolo Data di pubblicazione
Felix the Cat and the Goose that Laid the Golden Egg[36] 7 febbraio 1936
Neptune Nonsense[37] 20 marzo 1936
Bold King Cole[38] 29 maggio 1936

Serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni cinquanta fu prodotta una serie televisiva a cartoni animati su Felix the Cat. Nel 1995 Felix torna con una serie animata dal titolo The twisted tales of Felix the Cat, prodotta da John Oriolo e Phil Roman, in Italia conosciuta come Le avventure di Felix il gatto.[39].

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 viene realizzato il lungometraggio Felix the Cat: The Movie

Titolo data di pubblicazione
Felix the Cat: The Movie 26 gennaio 1989

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Felix The Cat- Film.it
  2. ^ Bibidi bobidi bu di Guido Michelone, Giuseppe Valenzise-Castelvecchi 1998 ,pag.18
  3. ^ Everything I Need to Know, I Learned from Cartoons! di Arthur Brown 2010-pag.27
  4. ^ Gatto Felix
  5. ^ a b c d Felix the Cat « COMICSANDO comic art blog
  6. ^ a b Martellocartoon - A tutto Comics! - Felix The Cat - Gatto Felix - Mio Mao - Otto Messmer - Pat Sullivan - The Daily Sketch - John Canemaker - Otto Messmer and Felix the Cat - ...
  7. ^ MIO MAO NEL REGNO DELLE CARTE | Comune di Fauglia
  8. ^ Video
  9. ^ Video
  10. ^ Video
  11. ^ Video
  12. ^ Video
  13. ^ Video
  14. ^ Video
  15. ^ Video
  16. ^ Video
  17. ^ Video
  18. ^ Video
  19. ^ Video
  20. ^ Video
  21. ^ Video
  22. ^ Video
  23. ^ Video
  24. ^ Video
  25. ^ Video
  26. ^ Video
  27. ^ Video
  28. ^ Video
  29. ^ Video
  30. ^ Video
  31. ^ Video
  32. ^ a b David Gerstein, Felix the Cat Filmography 1919-1930? in GAC Forums Archives, Golden Age Cartoons, 8 ottobre 2011. URL consultato l'8 dicembre 2011.
  33. ^ Video
  34. ^ Video
  35. ^ Video
  36. ^ Video
  37. ^ Video
  38. ^ Video
  39. ^ Felix History

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]