Felidae (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Felidae
Paese di produzione Germania
Anno 1994
Durata 77 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, giallo
Regia Michael Schaack
Sceneggiatura Martin kluger
Art director Desmond Dowens

Felidae è un film del 1994 diretto da Michael Schaack è ispirata al romanzo La società dei gatti assassini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista è un gatto sveglio, curioso e altruista di nome Francis, che si trasferisce con il suo corpulento padrone Gus in una casa che precedentemente era un laboratorio. Qui nel nuovo quartiere incontra Bluebeard, un gatto burbero e privo di un occhio che lo mette al corrente di una serie di omicidi avvenuti negli ultimi mesi dove alcuni gatti sono stati uccisi mentre era sessualmente eccitati. Francis decide di aiuare il suo nuovo amico a scoprire chi si trovi dietro agli omicidi, ma la sera stessa ha un incubo in cui si vede catturato da uno scienziato la cui faccia è oscurata. L'incubo è interrotto da Bluebeard che sveglia Francis e lo porta in un vecchio garage dove è stato ucciso l'ennesimo gatto con le stesse modalità degli altri omicidi. Sulla strada per il garage Francis fa conoscenza con la "feccia del quartiere", vale a dire l'enorme gatto Kong e i suoi tirapiedi, gli Herman: Bluebeard li caccia ma Kong promette a Francis che lo verrà a cercare. Quella notte Francis viene svegliato da delle urla sinistre e scopre che al secondo piano della casa un gatto di nome Joker tiene le riunioni della "setta di Claudandus", la quale venera un gatto considerato un profeta liberatore sacrificatosi per salvare i gatti del quartiere, durante le quali convince alcuni gatti adepti a saltare in una macchina per l'elettroshock. Francis rimane sorpreso nel vedere che anche Kong e Bluebeard partecipano al sinistro rituale, ma il suo sbigottimento si trasforma in terrore quando, a causa di un suo brusco movimento, fa un rumore che attira i gatti della setta che lo inseguono per i tetti. Francis sfugge loro cadendo attraverso una finestra aperta in una casa nella quale si trova Felicity, una gatta cieca che gli rivela di sapere qualcosa sugli omicidi. Dopo una breve conversazione con la gatta, Francis si ricongiunge con Bluebeard che gli spiega che le riunioni della setta sono per lui poco più di un passatempo divertente. Il giorno seguente i due si recano da Pascal, un gatto molto intelligente che tiene nel computer del suo padrone Zibold l'archivio di tutti gli omicidi avvenuti. Pascal informa Francis che anche Felicity è stata uccisa quella stessa mattina poco dopo la conversazione con il protagonista. Turbato da tutti questi avvenimenti Francis va a dormire e fa un altro incubo: sogna Mendel, il famoso scienziato padre della genetica, che parla confusamente di una selezione genetica dei migliori mentre gioca con decine di cadaveri di gatti. Per distrarsi un po' Francis decide di andare a caccia di topi in soffitta ma nella colluttazione con un roditore accende per errore un vecchio videoregistratore: questo mostra dei video nei quali uno scienziato, il dottor Preterius, sperimenta un composto che chiude le ferite sui gatti. Si susseguono vari fallimenti finché un gatto chiamato Claudandus non reagisce positivamente al composto. Tuttavia il dottor Preterius sta impazzendo a causa del consumo spropositato di alcolici e viene abbandonato dal suo assistente, lo stesso Zibold. In preda a deliri di onnipotenza, dichiara che il suo Claudandus sarà padre di una stirpe di supergatti e lo libera, poi il video si interrompe. In quel momento sopraggiungono Kong e i suoi sgherri che ingaggiano una lotta con Francis. Egli fugge dalla casa e sta per essere preso da Kong quando si imbatte in un nuovo cadavere: il corpo appartiene a Solitaire, la compagna dello stesso Kong. In qel momento il gruppo vede apparire uno strano gatto malridotto e mentre Kong e i due Herman per cercare di catturarlo si recano nella direzione sbagliata, Francis riesce a seguirlo. A questo punto viene raggiunto da Bluebeard e i due si imbattono nel gatto malandato il cui nome è Jesaja. Costui vive in una catacomba nella quale si trovano centinaia di cadaveri che secondo Francis sono altre vittime meno recenti del serial killer. Jesaja racconta che anche lui viveva nel laboratorio con il "profeta" Claudandus che liberò i gatti rimasti e pose Jesaja a guardia della catacomba, dicendogli che gli avrebbe mandato i corpi dei fratelli e delle sorelle morte. Da questo Francis e Bluebeard capiscono che l'assassino potrebbe essere Claudandus stesso ancora vivo. Il giorno successivo Francis viene sedotto da una gatta che appartiene a una razza nuova e sconosciuta. Quando ne parla a Bluebeard, egli dice di sapere che molte gatte di quel nuovo tipo stanno invadendo il quartiere e afferma che esse sono indipendenti dall'uomo. I due decidono di recarsi da Joker per saperne di più su Claudandus, ma non lo trovano e vanno alla riunione della "setta di Claudandus" dove Pascal annuncia che Joker era l'assassino e che è fuggito. Francis non si fida e fa ritorno alla casa di Joker, dove trova il corpo del sacerdote nascosto su uno scaffale. A questo punto Francis e Bluebeard aspettano le tenebre e si introducono nell'abitazione di Pascal per indagare. Qui Francis capisce tutto: Pascal è in realtà Claudandus, il quale è riuscito a uccidere Preterius e a liberare i gatti rimasti tra cui Jesaja e delle gatte create da Preterius della stessa razza di quella incontrata da Francis, poi è stato in qualche modo adottato da Zibold. Egli sta tentando di creare una nuova stirpe, la "Felidae" e ne conserva la purezza uccidendo tutti i gatti considerati indegni di farne parte che tentano di accoppiarsi con la nuova razza. Invece Joker e Felicity sono stati uccisi per proteggere il segreto. Mentre Francis utilizza il computer di Zibold per cancellare il progetto Felidae, Pascal alias Claudandus ferisce Bluebeard e attacca allae spalle Francis: egli rivela che la nuova stirpe dei gatti sarà superiore a tutti gli altri animali e scaccerà la razza umana e chiede a Francis di continuare il suo progetto. Il protagonista rifiuta e comincia a combattere con Claudandus che sembra avere la meglio finché, con uno scatto improvviso Francis non lo colpisce al basso ventre aprendgli la pancia. Morendo Claudandus si lamenta della crudeltà dell'uomo dicendo "provo solo dolore, buio e tristezza, eppure prima ero buono". Francis scappa con Bluebeard dalla casa che ha preso fuoco per l'esplosione del computer nello scontro commentando "Claudandus ha perso l'innocenza, proprio come l'uomo". Il film si conclude con Francis che dice di sperare in un miglior rapporto tra le razze animali e umane nel futuro.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Francis: protagonista della storia, che è spinto dalla sua curiosità a risolvere una serie di omicidi nel quartiere dove si è appena trasferito

Bluebeard: un gatto pieno di cicatrici dal carattere burbero e ingordo. Nello scontro finale rimane ferito piuttosto gravemente, ma sopravvive.

Pascal: un gatto dall'intelligenza straordinaria che sembra voglia aiutare i protagonisti a risolvere il caso prima di morire, ha infatti un cancro allo stomaco che lo farà vivere per altri 6 mesi

Kong: un grosso gatto violento

Jesaia: un gatto vecchio e malridotto che sta a guardia della catacomba dove Claudandus nasconde i corpi dei morti

Differenze dal romanzo[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Francis è spesso insieme a Barbablù (Bluebeard) mentre nel libro è spesso da solo (per esempio nelle catacombe).

Nel film trova Deep Purple morto, nel libro ha il tempo di conoscerlo (un vecchio gatto scorbutico che si lamenta per questioni di territorio)

Nel film ci sono tre sogni, nel libro ce n'è un altro: sogna Deep Purple nel garage nel quale l'ha trovato morto e lo trova vivo, anche se con la grande ferita alla nuca, dalla quale estrae dei gattini che sbatte contro il muro.

Nel film Francis trova Felicitas decapitata, nel libro la testa è "quasi completamente staccata" e il suo padrone ("un vecchio aristocratico") è lì a piangerla.

Nel libro l'incubo su Mendel è un po' più lungo e tra i cadaveri trova Felicitas, Barbablù, Kong, i due Herrmann, Pascal ed altri.

Nel film gli esperimenti di Preterius sono registrati su una videocassetta, nel libro Francis trova un diario.

Nel film Solitaire è una gatta di colore scuro e viene trovata sventrata, nel libro è una siamese bianchissima con coda, muso e orecchie marroni e ha solo una ferita alla nuca.

Durante la riunione, nel film è Francis che rimprovera Kong, nel libro è Pascal.

La gattina pronipote di Joker si chiama Pepeline, ma nel film non viene detto.

Nel finale del libro Pascal ha una maggiore ambiguità (per esempio si asciuga una lacrima quando Francis lo chiama Claudandus, a causa dei tristi ricordi che quel nome gli fa tornare in mente) è più "vittima" di quanto sia nel film.

Nell'epilogo del libro Francis riflette sulla sorte di Pascal e chiede ai lettori "Chi aveva ragione e chi torto? Chi era buono e chi cattivo?" In generale le riflessioni nel libro sono molte di più.

Nel finale del libro, Jesaja (Isaia) viene convinto da Francis e Barbablù a lasciare le catacombe e viene adottato da un oste.

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema