Felice Natalino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Felice Natalino
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 30 ottobre 2013
Carriera
Giovanili
2008
2008-2010
Crotone Crotone
Inter
Squadre di club1
2010-2011 Inter 2 (0)
2011-2012 Verona Verona 0 (0)
2012 Crotone Crotone 1 (0)
2012-2013 Inter 0 (0)
Nazionale
2008
2008-2009
2009-2010
2010
Italia Italia U-16
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
9 (0)
18 (0)
6 (0)
4 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 febbraio 2012

Felice Natalino (Lamezia Terme, 24 marzo 1992) è un ex calciatore italiano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua breve carriera, è stato un difensore centrale che poteva ricoprire tutti i ruoli della difesa.[1] Ha dovuto abbandonare il calcio giocato a causa di un'aritmia asintomatica.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Crotone, viene acquistato dall'Inter in compartecipazione con il Genoa per la cifra record di 1,2 milioni di euro.[2] Esordisce in Serie A il 28 novembre 2010, a 18 anni, nella partita Inter-Parma (5-2), allorché, al 46' del primo tempo, l'allenatore Rafael Benítez lo schiera in sostituzione di Davide Santon.[3]

Il 3 dicembre viene schierato da titolare come terzino destro nella partita Lazio-Inter (3-1) disputata alla stadio Olimpico.[4] Il 7 dicembre 2010 fa il suo esordio nelle coppe europee, nella partita di Champions League persa 3-0 contro il Werder Brema, subentrando a Javier Zanetti al 54'.[5]

Il 16 agosto 2011 viene ceduto in prestito secco all'Hellas Verona, società militante in Serie B.[6] Inserito nella lista Under-23, non avrebbe potuto giocare in campionato fino alla riapertura delle liste (a gennaio) dato che in tale elenco non può figurare un calciatore in prestito secco.[6] Fa comunque il suo debutto con la maglia scaligera nei sedicesimi di Coppa Italia, in quanto l'errore riguardava il campionato e non la coppa nazionale, giocando da titolare l'intera partita vinta in trasferta contro il Parma per 0-2.

Il 30 gennaio 2012 ritorna al Crotone (scegliendo il numero di maglia 57), club nel quale è cresciuto, con la formula del prestito fino al 30 giugno successivo.[7][8] Qui gioca una partita prima di tornare all'Inter: scende in campo l'11 febbraio contro il Grosseto (2-2). In seguito viene fermato dai medici del CONI dopo aver visionato le carte di un esame effettuato. Il 22 giugno 2012 l'Inter riscatta completamente il giocatore dal Genoa.[9]

Nel febbraio 2013, in seguito a una crisi cardiaca, viene trasportato d'urgenza in aereo a Milano all'Ospedale San Raffaele per un intervento chirurgico. Gli viene riscontrata una forte aritmia cardiaca, per cui è stato operato e l'Inter lo ha escluso dall'attività agonistica. Si è deciso che non sarebbe potuto tornare a giocare prima di cinque mesi come nel caso di Antonio Cassano.[10] Avendo ricevuto parere negativo da parte dei medici, tramite Twitter annuncia il suo ritiro definitivo dal calcio giocato il 30 ottobre dello stesso anno,[11] anche se avrebbe potuto giocare all'estero grazie ad un semplice nulla osta agonistico.[12] In seguito Natalino chiarisce di essere affetto da cardiomiopatia aritmogena, malattia che ha portato alla morte Piermario Morosini nel 2012, e di avere ottenuto una borsa di studio in marketing sporting da parte dell'AIC.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 ha vestito per la prima volta la maglia di una Nazionale giovanile, scendendo in campo in 9 occasioni con la selezione Under-16-15. Nel 2008-2009 ha giocato invece 18 partite con la Nazionale Under-17, e fino al 2010 ha giocato con la Nazionale Under-18. Nel 2010 gioca con la Nazionale Under-19.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Italia Inter A 2 0 CI 0 0 UCL 1 0 SI+SU+Cmc 0 0 3 0
2011-gen. 2012 Italia Verona B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2012 Italia Crotone B 1 0 CI - - - - - - - - 1 0
2012-2013 Italia Inter A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale carriera 3 0 1 0 1 0 0 0 5 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2010
Inter: 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Natalino: "Grazie tifosi, sempre presenti" in Inter.it, 21 luglio 2011. URL consultato il 21 luglio 2011.
  2. ^ Natalino record: arriva per 1,2 mln archiviostorico.gazzetta.it
  3. ^ Inter-Parma 5-2 Legaseriea.it
  4. ^ Lazio-Inter 3-1: Pandev si sblocca ma non basta Inter.it
  5. ^ Inter sconfitta e seconda it.uefa.com
  6. ^ a b Natalino non può giocare fino a gennaio
  7. ^ F.C Crotone: arriva Felice Natalino, fccrotone.it, 30 gennaio 2012. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  8. ^ Ds Crotone a FcIN: "Volevamo Natalino", Tuttomercatoweb.com, 30 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  9. ^ Mercato: Samuele Longo, è tutto dell'Inter, inter.it, 22 giugno 2012. URL consultato il 22 giugno 2012.
  10. ^ Inter, Natalino operato al cuore sportmediaset.it, 10 febbraio 2013
  11. ^ Felice Natalino, Twitter, 30 ottobre 2013, https://twitter.com/Felixnata92/status/395560662140997632. URL consultato il 15 dicembre 2014.
    «Purtroppo il Destino ha voluto diversamente! Ma rimarrà per sempre in me l'onore di aver giocato con Dei come Lui [con un chiaro riferimento a Samuel Eto'o]».
  12. ^ Alessandro Russo, Natalino deve dire stop in La Gazzetta dello Sport, 31 ottobre 2013, p. 20.
  13. ^ Intervista a Felice Natalino - Quelli che il calcio 15/12/2013 Video YouTube

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]