Felice Natalino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Felice Natalino
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Ritirato 30 ottobre 2013
Carriera
Giovanili
2008
2008-2010
Crotone Crotone
Inter Inter
Squadre di club1
2010-2011 Inter Inter 2 (0)
2011-2012 Verona Verona 0 (0)
2012 Crotone Crotone 1 (0)
2012-2013 Inter Inter 0 (0)
Nazionale
2008
2008-2009
2009-2010
2010
Italia Italia U-16
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
9 (0)
18 (0)
6 (0)
4 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 febbraio 2012

Felice Natalino (Lamezia Terme, 24 marzo 1992) è un ex calciatore italiano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Nella sua breve carriera, è stato un difensore centrale che poteva ricoprire tutti i ruoli della difesa.[1] Ha dovuto abbandonare il calcio giocato a causa di un'aritmia asintomatica.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nelle giovanili del Crotone, viene acquistato dall'Inter in compartecipazione con il Genoa per la cifra record di 1,2 milioni di euro.[2] Esordisce in Serie A il 28 novembre 2010, a 18 anni, nella partita Inter-Parma (5-2), allorché, al 46' del primo tempo, l'allenatore Rafael Benítez lo schiera in sostituzione di Davide Santon.[3]

Il 3 dicembre viene schierato da titolare come terzino destro nella partita Lazio-Inter (3-1) disputata alla stadio Olimpico.[4] Il 7 dicembre 2010 fa il suo esordio nelle coppe europee, nella partita di Champions League persa 3-0 contro il Werder Brema, subentrando a Javier Zanetti al 54'.[5]

Il 16 agosto 2011 viene ceduto in prestito secco all'Hellas Verona, società militante in Serie B.[6] Inserito nella lista Under-23, non avrebbe potuto giocare in campionato fino alla riapertura delle liste (a gennaio) dato che in tale elenco non può figurare un calciatore in prestito secco.[6] Fa comunque il suo debutto con la maglia scaligera nei sedicesimi di Coppa Italia, in quanto l'errore riguardava il campionato e non la coppa nazionale, giocando da titolare l'intera partita vinta in trasferta contro il Parma per 0-2.

Il 30 gennaio 2012 ritorna al Crotone (scegliendo il numero di maglia 57), club nel quale è cresciuto, con la formula del prestito fino al 30 giugno successivo.[7][8] Qui gioca una partita prima di tornare all'Inter: scende in campo l'11 febbraio contro il Grosseto (2-2). In seguito viene fermato dai medici del CONI dopo aver visionato le carte di un esame effettuato. Il 22 giugno 2012 l'Inter riscatta completamente il giocatore dal Genoa.[9]

Nel febbraio 2013, in seguito a una crisi cardiaca, viene trasportato d'urgenza in aereo a Milano all'Ospedale San Raffaele per un intervento chirurgico. Gli viene riscontrata una forte aritmia cardiaca, per cui è stato operato e l'Inter lo ha escluso dall'attività agonistica. Si è deciso che non sarebbe potuto tornare a giocare prima di cinque mesi come nel caso di Antonio Cassano.[10] Avendo ricevuto parere negativo da parte dei medici, tramite Twitter ("Resta l'onore di aver giocato con dei come Samuel Eto'o") annuncia il suo ritiro definitivo dal calcio giocato il 30 ottobre dello stesso anno, anche se all'estero sarebbe potuto tornare a giocare grazie ad un semplice nulla osta agonistico.[11] In seguito Natalino chiarisce di essere affetto da Cardiomiopatia aritmogena, malattia che ha portato alla morte Piermario Morosini nel 2012, e di avere ottenuto una borsa di studio in marketing sporting da parte dell'AIC.[12]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006 ha vestito per la prima volta la maglia di una Nazionale giovanile, scendendo in campo in 9 occasioni con la selezione Under-16-15. Nel 2008-2009 ha giocato invece 18 partite con la Nazionale Under-17, e fino al 2010 ha giocato con la Nazionale Under-18. Nel 2010 gioca con la Nazionale Under-19.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 11 febbraio 2012.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Italia Inter A 2 0 CI 0 0 UCL 1 0 SI+SU+Cmc 0 0 3 0
2011-gen. 2012 Italia Verona B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2012 Italia Crotone B 1 0 CI - - - - - - - - 1 0
Totale carriera 3 0 1 0 1 0 0 0 5 0

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giovanili[modifica | modifica sorgente]

Inter: 2010
Inter: 2011

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Inter: 2010
Inter: 2010-2011

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Inter: 2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Natalino: "Grazie tifosi, sempre presenti" in Inter.it, 21 luglio 2011. URL consultato il 21 luglio 2011.
  2. ^ Natalino record: arriva per 1,2 mln archiviostorico.gazzetta.it
  3. ^ Inter-Parma 5-2 Legaseriea.it
  4. ^ Lazio-Inter 3-1: Pandev si sblocca ma non basta Inter.it
  5. ^ Inter sconfitta e seconda it.uefa.com
  6. ^ a b Natalino non può giocare fino a gennaio
  7. ^ F.C Crotone: arriva Felice Natalino, fccrotone.it, 30 gennaio 2012. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  8. ^ Ds Crotone a FcIN: "Volevamo Natalino", Tuttomercatoweb.com, 30 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  9. ^ Mercato: Samuele Longo, è tutto dell'Inter, inter.it, 22 giugno 2012. URL consultato il 22 giugno 2012.
  10. ^ Inter, Natalino operato al cuore sportmediaset.it, 10 febbraio 2013
  11. ^ Alessandro Russo, Natalino deve dire stop in La Gazzetta dello Sport, 31 ottobre 2013, p. 20.
  12. ^ Intervista a Felice Natalino - Quelli che il calcio 15/12/2013 Video Youtube

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]