Feisbum - Il film

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Feisbum! Il film)
Feisbum - Il film
Feisbum - Il film.jpg
Paese di produzione Italia
Anno 2009
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Dino Giarrusso, Alessandro Capone, Giancarlo Rolandi, Emanuele Sana, Serafino Murri, Laura Luchetti, Mauro Mancini
Sceneggiatura Giorgio Fabbri, Dino Giarrusso, Mauro Mancini, Serafino Murri
Produttore Marco Scaffardi, Pierfrancesco Fiorenza
Fotografia Mario Amura, Armando Barberi, Giovanni Canevari, Fabio Cianchetti, Stefano Paradiso, Agostino Vertucci
Montaggio Cosimo Andronico, Letizia Caudullo, Ilaria Fraioli, Annalisa Schillaci
Musiche Gabriele Ortenzi, Ivan Iusco
Interpreti e personaggi
Episodi

Feisbum - Il film è un film del 2009, suddiviso in otto episodi e cinque corti, diretti da Dino Giarrusso, Alessandro Capone, Giancarlo Rolandi, Emanuele Sana, Serafino Murri, Laura Luchetti e Mauro Mancini, ed ispirati al mondo di Facebook e dei social network.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Finché morte non ci separi [Corto][modifica | modifica sorgente]

Un uomo non sopporta che la propria moglie stia sempre davanti al PC e la insulta: la donna reagisce sbattendogli un hard disk esterno in testa e lui si vendica sparandole un colpo in testa.

Siempre![modifica | modifica sorgente]

Nell'episodio un giovane romano vuole vendicarsi di una donna che lo sta sfruttando per raggiungere i suoi scopi, quindi crea un account fasullo interpretando un surfista australiano: per sua sfortuna, però, l'affascinante ragazzo d'oltreano esiste davvero e si reca all'appuntamento con la ragazza, che sembra apprezzarlo.

Manuel è a Mogadiscio[modifica | modifica sorgente]

Un giovane, per uscire dalla monotonia della propria esistenza, decide di provare nuove esperienze grazie alle opportunità offerte dai social network. Finge quindi di essere un avvenente miliziano italo-venezuelano di stanza a Mogadiscio, nelle speranze di far colpo su Marta, che ha conosciuto sul sito: fingendo un'aggressione, impietosirà la donna facendosi elargire 720€, subito spesi con delle prostitute.

Maledetto tag[modifica | modifica sorgente]

Dopo svariati anni di fidanzamento, Antonio ha deciso di convolare a nozze con la sua fidanzata Valeria Gemma, una ricca ragazza napoletana: tuttavia il matrimonio rischia di andare a monte, quando alcune fotografie compromettenti, relative al proprio addio al celibato, vengono "taggate" nel suo profilo. Nel finale si scopre che i trans autori delle foto piccanti erano stati assoldati dal padre di Valeria, desideroso di non imparentarsi con Antonio in quanto l'indesiderato genero è comunista: Gaetano, amico del mancato sposo, cerca di risolvere la situazione e, ignaro di tutto, contatterà proprio i trans in questione.

The Addiction [Corto][modifica | modifica sorgente]

Un ladro entra in casa proprio mentre un uomo sta chattando con una ragazza: dopo poco tempo il malvivente si appassionerà alla chiacchierata virtuale, dimenticando i suoi scopi criminali.

Jessica e Nicola[modifica | modifica sorgente]

Nicola, un obeso "vitellone" che vive ancora con la madre, fa cybersesso con una casalinga poco attraente attraverso il sito del social network.

Questo è il Problema [Corto][modifica | modifica sorgente]

Un produttore pensa di aver trovato il testimonial ideale per uno spot su un'agenzia che concede prestiti, l'attore teatrale Francosi: tuttavia egli si rivelerà troppo "drammaturgico" per una mera pubblicità televisiva.

Indian Dream[modifica | modifica sorgente]

Gavino, un giovane meccanico, si infatua di una ragazza conosciuta in rete - la quale per far colpo su di lui finge di essere indiana - e per lei arriverà a compiere follie: ad un certo punto decidono di incontrarsi ma Gavino non riuscirà ad arrivare nel luogo dell'appuntamento perché la moglie, gelosa, gli ha manomesso i freni dell'automobile.

Default[modifica | modifica sorgente]

Jano è un ragazzo solo e taciturno che passa le sue nottate sul computer: i medici gli consigliano di andare da uno psicologo ma lui prosegue imperterrito a navigare su Feisbum. Un giorno compare in chat Sveva, una misteriosa ragazza che gli propone lo scambio degli amici (con questo sistema, è riuscita ad avere 13.244 contatti in una settimana): Jano ha più di 15.000 amicizie e la prospettiva di superare quota 28.000 lo ingolosisce, perciò accetta. Ma qualcosa va storto e, alla fine, Sveva riduce il friends counter di Jano a zero e il ragazzo, vero social-maniaco, ha un attacco nervoso e viene ricoverato in ospedale: qui si scoprirà che Sveva è in realtà la sua dottoressa, che ha architettato tutta questa manfrina per avere un paziente in più.

Gaymers[modifica | modifica sorgente]

Tramite una ragnatela di amicizie ottenute su Internet, si creerà un triangolo sentimentale fra lo stilista gay Alex, la dolce ma sfortunata segretaria Vera e l'opportunista Matteo: pur con qualche incomprensione, tra i due uomini nascerà un bel rapporto.

Angelo azzurro Reloaded[modifica | modifica sorgente]

Ettore Denkel, serio ed equilibrato professore universitario, decide di trasgredire dalla routine della vita lavorativa e familiare con Molly, una misteriosa ragazza dark conosciuta in Rete. Mentre si trova con lei in un locale trasgressivo, si lascia trascinare dall'ambiente: beve, fuma una canna e inizia a cantare; al termine dell'esibizione incrocia lo sguardo con quello di Doriana, una sua vecchia compagna di classe divenuta barista, e tra i due scoppia la passione.

La rivincita [Corto][modifica | modifica sorgente]

Due ex-amici si rincontrano grazie al social network; uno però vuole far pagare all'altro le vecchie malefatte, per cui lo lega ad una sedia e comincia a picchiarlo ripetutamente.

L'arte di arrangiarsi [Corto][modifica | modifica sorgente]

Un uomo accompagna alcuni bambini all'internet point come tutti i pomeriggi e, dopo aver mangiato un panino con la porchetta, torna a prenderli: i ragazzini hanno finto di essere poveri per farsi inviare denaro da ingenui sconosciuti.

Musiche[modifica | modifica sorgente]

Le musiche degli episodi: "Siempre", "Finché morte non ci separi", "The addiction", "Questo è il problema", "La rivincita" e la canzone del film, sono state scritte dal cantautore romano Gabriele Ortenzi in arte Areamag. Lo stesso artista ha anche scritto la canzone "Feisbum", sigla dei titoli di coda, il cui tema portante ritorna negli episodi sopra elencati, riproposto sempre con arrangiamenti diversi.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Alcuni giorni prima dell'uscita, per il centro di Roma si videro numerosi manifesti con l'immagine di un ragazzo in compagnia di una ragazza nuda ed un'animosa invettiva firmata dalla sua fidanzata, per un presunto tradimento scoperto tramite un social network: la similitudine con l'episodio Maledetto tag e l'omonimia dei protagonisti indussero il sospetto di una forma di pubblicità nascosta del film.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema