Federico VIII di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico VIII
Friedrich VIII von Schleswig-Holstein.jpg
Duca di Schleswig-Holstein
In carica 1863 –
14 gennaio 1880
Predecessore Federico VII
Successore Ernesto Gunther
Duca di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg
In carica 11 marzo 1869 –
14 gennaio 1880
Predecessore Cristiano Augusto II
Successore Ernesto Gunther
Nome completo in tedesco: Friedrich Christian August
Nascita Augustenborg, Danimarca, 6 luglio 1829
Morte Wiesbaden, Assia-Nassau, Prussia, Impero germanico, 14 gennaio 1880
Casa reale Casato di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg
Padre Cristiano Augusto II, Duca di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg
Madre Contessa Lovisa-Sophie Danneskjold-Samsøe
Consorte Principessa Adelaide di Hohenlohe-Langenburg

Federico VIII di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg (Augustenborg, 6 luglio 1829Wiesbaden, 14 gennaio 1880) fu un principe germano-danese del Casato degli Oldenburg, dal 1863 reggente sullo Schleswig-Holstein col riconoscimento della Confederazione Germanica del Nord. Il suo ducato divenne però provincia prussiana nel 1866.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Federico era il figlio maggiore del duca Cristiano di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg, e di sua moglie, Luisa Sofia Danneskiold-Samsøe, figlia del conte Cristiano Corrado Sofo di Danneskjold-Samsøe. Era anche nipote di Federico Cristiano II di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg e della principessa Luisa Augusta di Danimarca. La sua famiglia apparteneva alla Casa di Oldenburg, la casa reale che comprendeva tutte le dinastie reali scandinavi.

Partecipò assieme al fratello minore, il principe Cristiano Carlo (1831-1917), alla prima guerra per il possesso dello Schleswig-Holstein, a fianco della Germania. Dopo l'ascesa al trono danese del re Cristiano IX nel 1863, venne nominato duca di Schleswig-Holstein.

Appena salito al trono Cristiano IX emanò una nuova costituzione che comprendeva fra i territori nazionali lo Schleswig-Holstein. Il trattato di Londra del 1852 aveva sancito invece che i ducati appartenessero in unione personale esclusivamente al re Federico VII che era deceduto nel novembre 1863. Prussia e Austria decisero quindi di appoggiare Federico VIII che rivendicava i ducati.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, l'11 settembre 1856 al castello di Langenburg, la principessa Adelaide di Hohenlohe-Langenburg, seconda figlia del principe Ernesto I di Hohenlohe-Langenburg e della principessa Feodora di Leiningen. La principessa Adelaide era, per parte di madre, nipote della regina Vittoria d'Inghilterra. La coppia ebbe sette figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Con un ultimatum di due soli giorni iniziò perciò la seconda guerra dello Schleswig tra Prussia e Austria da un lato e la Danimarca dall'altro (1 febbraio-30 ottobre 1864), vinta dalle truppe austro-prussiane. Nella pace di Vienna che seguì, tuttavia, la rivendicazione di Federico VIII non fu più tenuta in considerazione e Cristiano IX dovette cedere i ducati di Schleswig e Holstein (oltre a quelli di Lehen e Lauenburg che già dal 1815 erano entrati a far parte della Confederazione germanica) all'Austria ed alla Prussia. Dopo la rinuncia al suo titolo Federico VIII abbandonò le attività di governo e si ritirò a vita privata nella cittadina di Gotha, morendo il 14 gennaio 1880 a Wiesbaden.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Johannes Heinrich Gebauer: Duke Friedrich VIII. of Schleswig-Holstein. A life picture. German publishing house, Stuttgart and others 1912
  • Dieter Wolf: Duke Friedrich a German prince outwitted by Augustenburg- by Bismarck 1864?. Long, Frankfurt/Main and others 1999, ISBN 3-631-35135-6 (zugl. Thesis, University of Hamburg 1999)

Controllo di autorità VIAF: 268571502

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie