Federico Guglielmo di Meclemburgo-Schwerin (1871-1897)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
HerzogKrone.png
Federico Guglielmo di Meclemburgo-Schwerin
Federico Guglielmo di Meclemburgo-Schwerin in una fotografia d'epoca
Federico Guglielmo di Meclemburgo-Schwerin in una fotografia d'epoca
Duca di Meclemburgo-Schwerin
Stemma
Trattamento Sua altezza serenissima
Nascita Schwerin, 5 aprile 1871
Morte Elbmündung, 22 settembre 1897
Padre Federico Francesco II di Meclemburgo-Schwerin
Madre Maria di Schwarzburg-Rudolstadt
Religione Protestantesimo

Federico Guglielmo di Meclemburgo-Schwerin (Schwerin, 5 aprile 1871Elbmündung, 22 settembre 1897) fu principe della casata di Meclemburgo-Schwerin e sottufficiale della marina militare tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il monumento alla memoria del duca Federico Guglielmo di Meclemburgo-Schwerin a Kiel.

Federico Guglielmo era il figlio primogenito del granduca Federico Francesco II di Meclemburgo-Schwerin e della sua terza moglie, la principessa Maria di Schwarzburg-Rudolstadt. Egli era fratellastro del granduca Federico Francesco III, nonché di Giovanni Alberto e zio del granduca Federico Francesco IV.

Come figlio ultrogenito, sin dalla più giovane età venne destinato alla carriera militare come ufficiale della marina militare tedesca ove entrò dopo aver frequentato il ginnasio Vitzthum a Dresda ed esserne uscito diplomato nel 1888. In quell'anno egli ricevette il suo primo comando come tenente sulla torpediniera S 26. Durante una tempesta, la mattina del 22 settembre 1897, la sua nave si capovolte e Federico Guglielmo morì annegato all'altezza di Elbmündung, presso Cuxhaven, con sette uomini del suo equipaggio.

In sua memoria, a Kiel, venne eretto un monumento disegnato dallo scultore tedesco Ludwig Brunow davanti alla chiesa della caserma dalla quale proveniva Federico Guglielmo. Dal 1899, quando iniziarono i lavori di restauro per le rovine del Castello di Reppiner venne posta una targa in suo onore con la scritta "un castello incompiuto per una vita incompiuta".

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze del Meclemburgo-Schwerin[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona Wendica - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona Wendica

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Aquila Nera (Impero tedesco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Aquila Nera (Impero tedesco)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hans von Dambrowski: Herzog Friedrich Wilhelm zu Mecklenburg: Lebensbild eines deutschen Seeoffiziers. Berlin: Paetel 1898
  • Klaus-Ulrich Keubke, Ralf Mumm: Seemannstod eines Mecklenburger Herzogs 1897: Beitrag zur Kultur- und Marinegeschichte. Schwerin: APH 1999 (Schriften des Ateliers für Porträt- und Historienmalerei; Bd. 3) ISBN 3-00-004911-8