Federico Guglielmo Lento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Federico Guglielmo Lento
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Federico Guglielmo Lento
Luogo nascita Filadelfia
Data nascita 4 agosto 1942
Luogo morte Gela
Data morte 25 ottobre 2010
Titolo di studio Laurea in medicina e chirurgia
Professione Primario ospedaliero
Partito Rifondazione Comunista, Partito Democratico della Sinistra, Partito dei Comunisti Italiani
Legislatura XI, XIII
Gruppo Rifondazione Comunista, Sinistra Democratica - L'Ulivo, Partito dei Comunisti Italiani
Coalizione L'Ulivo
Collegio Palermo (XI), Gela (XIII)
Incarichi parlamentari
  • Segretario della III Commissione (Esteri) dal 28 luglio 1998
  • Componente supplente della Delegazione parlamentare italiana all'Assemblea della Unione Europea Occidentale dal 13 gennaio 1999
  • Componente supplente della Delegazione parlamentare italiana all'Assemblea del Consiglio d'Europa dal 13 gennaio 1999
  • Componente della XII Commissione (Affari sociali) dal 9 giugno 1992 al 14 aprile 1994
Pagina istituzionale

Federico Guglielmo Lento (Filadelfia, 4 agosto 1942Gela, 25 ottobre 2010) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Medico dermatologo, membro storico del PCI di Gela, due volte parlamentare nazionale, membro del Consiglio d'Europa, docente di Parassitologia medica all’Università di Messina[1]. Aveva successivamente aderito ai Democratici di Sinistra e al Partito Democratico[2].

Alle elezioni politiche del 1992 fu eletto alla Camera dei deputati per il PRC nella circoscrizione Palermo-Trapani-Agrigento-Caltanissetta, raccogliendo 3.328 preferenze[3].

Alle elezioni politiche del 1996 fu rieletto alla Camera dei deputati con la coalizione dell'Ulivo grazie a 35.347 voti ottenuti nel collegio uninominale di Gela[4]. Si iscrive al gruppo parlamentare del Sinistra Democratica - L'Ulivo, che lascia alla volta del Partito dei Comunisti Italiani nel novembre 1998[5].

Successivamente aderì al Partito Democratico[6].

Si è spento a Gela all'età di 68 anni, dopo un'improvvisa malattia[7][6].

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Storie di ordinaria emarginazione.(Introduzione di Rosario Crocetta. Prefazione di Dario Bellezza). Editore Ianua, 1992.
  • Onorevole...per caso. Il mio libro.it editore 2008.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lutto nel mondo della politica. È scomparso il dottor Guglielmo Lento in tg10.it, 25 ottobre 2010. URL consultato il 06-11-2010.
  2. ^ Francesco Barritta, Addio a Federico Guglielmo Lento Fu deputato in due legislature in Gazzetta del Sud, 26 ottobre 2010. URL consultato il 06-11-2010.
  3. ^ Elezioni della Camera dei Deputati del 5 aprile 1992 in Archivio Storico delle Elezioni. URL consultato il 26-10-2010.
  4. ^ Elezioni della Camera dei Deputati del 21 aprile 1996 in Archivio Storico delle Elezioni. URL consultato il 26-10-2010.
  5. ^ Maurizio Caprara, Sconforto di Cossutta: tutta colpa di Bertinotti in Corriere della Sera, 10 ottobre 1998, p. 8. URL consultato il 12 aprile 2011.
  6. ^ a b Muore il dottore Lento esempio di passione e moralità in Il Giornale di Gela, 25 ottobre 2010. URL consultato il 26-10-2010.
  7. ^ Lutto a Gela, morto l'ex Pci Guglielmo Lento in SiciliaInformazioni, 25 ottobre 2010. URL consultato il 26-10-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]