Federazione Internazionale della Vela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
International Sailing Federation
Disciplina Sailing pictogram.svg Vela
Fondazione 1907
Giurisdizione mondiale
Federazioni affiliate 130
Confederazione CIO
ASOIF
Sede Regno Unito Southampton
Presidente Regno Unito Jerome Pels
Sito ufficiale http://www.sailing.org/
 

La Federazione Internazionale della Vela (International Sailing Federation da cui l'acronimo ISAF) è l'organismo mondiale che governa gli sport velici, ed in particolar modo le regate. Attualmente conta 130 nazioni affiliate [1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima organizzazione mondiale per gli sport velici nacque nel 1907 e venne chiamata International Yacht Racing Union (IYRU), la sua opera rispondeva all'esigenza dei velisti di avere un insieme uniforme di norme e di standard di misura. Da allora l'IYRU ha sviluppato un sistema di regole che sono usate universalmente in tutti gli eventi di navigazione.

L'IYRU era formato dalle federazioni veliche nazionali di Austria-Ungheria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Belgio, Italia, Norvegia, Spagna, Svezia e Svizzera. Nel mese di novembre del 1929, i rappresentanti della federazione velica nordamericana parteciparono attivamente alle discussioni per accertarsi che le regole di regata nordamericane e quelle internazionali decise dall'IYRU fossero espresse in maniera sostanzialmente simile e che non fossero cambiate previa informazione. Infine, nel 1960 è stato varato un codice completamente universale delle regole di regata.

Nel 1996 l'IYRU ha cambiato denominazione in ISAF, organismo riconosciuto ufficialmente dal Comitato Olimpico Internazionale come autorità governante per la vela. Come tale, l'ISAF è responsabile della promozione internazionale dello sport velico e dello sviluppo delle norme di corsa e dei regolamenti per tutti i concorsi di navigazione, dell'addestramento dei giudici e degli altri coordinatori.

L'ISAF pubblica ogni quattro anni le Regole di Regata della Vela, valide internazionalmente. La versione in vigore attualmente è valida fino alla fine del 2012; nel 2013 entrerà in vigore la nuova versione.

L'attuale presidente dell'ISAF è Carlo Croce, presidente in carica altresì della FIV (Federazione Italiana Vela) e dello Yacht Club Italiano; dal 1969 al 1986 la Federazione Internazionale della vela (in allora IYRU) fu presieduta da Beppe Croce, padre di Carlo e anch'egli a lungo presidente sia della FIV (dal 1957 al 1981) che dello Yacht Club Italiano (dal 1958 al 1986).

Categorie veliche[modifica | modifica wikitesto]

La ISAF annovera ufficialmente le seguenti sette categorie di classi veliche [2].

Nome ufficiale Nome italiano
Olympic Olimpiche
Centreboard Derive
Multihull Multiscafi
Keelboat Barche a chiglia
Windsurfing Tavole a vela
Yacht Yacht
Radio Vela radiocomandata
Kitesurfing Kitesurf

Campionati organizzati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Member Nations
  2. ^ Classes

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

vela Portale Vela: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vela