Fearsome Creatures of the Lumberwoods

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fearsome Creatures of the Lumberwoods: With a Few Desert and Mountain Beasts
Autore William T. Cox
1ª ed. originale 1910
Genere saggio
Sottogenere guida, folklore
Lingua originale inglese

Fearsome Creatures of the Lumberwoods, with a Few Desert and Mountain Beasts è un libro di William T. Cox del 1910. Non ne esistono traduzioni italiane. Il libro è una guida alle "creature paurose dei boschi da legname, con alcune bestie del deserto e delle montagne", ovvero dei fearsome critters del folklore nordamericano sviluppatosi attorno alle foreste da cui, nel XIX secolo, i boscaioli attingevano la materia prima per l'industria del legname statunitense e canadese. Queste leggende si svilupparono forse come riflesso delle difficoltà che i boscaioli incontravano nelle foreste ancora selvagge nordamericane, o come spiegazione di strani fenomeni osservati in quell'ambiente, o semplicemente come storie da raccontare per diletto o per prendere in giro i cittadini increduli. In ogni caso, molti degli animali fantastici descritti da Cox sono ancora oggi presenti nella tradizione popolare. Fra le creature descritte da Cox si possono citare lo Splinter Cat, lo Squonk, il Billdad e il Whirling Whimpus.

Storia del libro[modifica | modifica wikitesto]

Fearsome Creatures fu il prodotto di uno sforzo comune di Cox, primo direttore dei Servizi Forestali del Minnesota, e di altri due dipendenti di tale organizzazione, l'illustratore Coert Du Bois e l'esperto di dendrologia George B. Sudworth. Quest'ultimo fu incaricato di definire il nome scientifico, latino, di ognuna delle creature descritte nel libro. La prima edizione fu pubblicata nel 1910 (o 1911) da Judd & Detweiler.

Il libro divenne rapidamente una rarità (pur rimanendo abbastanza noto da diventare una rarità ricercata) finché fu ripubblicato nel 1984 da Bishop. Il testo pubblicato da Bishop era tuttavia una versione ridotta; per lungo tempo si ritenne che la versione originale del libro fosse andata persa. In seguito, una copia autografata dallo stesso Cox fu ritrovata presso Alibis Books, e l'intero testo è oggi disponibile presso diversi siti web.

Fearsome Creatures è una delle fonti usate da Jorge Luis Borges per il suo Manuale di zoologia fantastica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]