Fazal Ilahi Chaudhry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fazal Ilahi Chaudhry (1 gennaio 19042 giugno 1982) è stato un politico pakistano, quinto presidente del Pakistan dal 14 agosto 1973 fino alle sue dimissioni il 16 settembre 1978.

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Fazal Ilahi Chaudhry nacque in un villaggio vicino alla città di Kharian, nel distretto di Gujrat (provincia del Punjab) il 1 gennaio 1904. Frequentò la Punjab University dove ottenne la laurea in giurisprudenza nel 1927.

Nel 1942 si unì alla Lega musulmana e tre anni dopo venne eletto come presidente distrettuale del partito per il Gujrat. Quando il Pakistan ottenne l'indipendenza Chaudhry venne coinvolto nel nuovo governo e gli fu dato il prestigioso incarico di Segretario parlamentare e successivamente ebbe brevi esperienze come ministro della salute e dell'istruzione. Nel 1952, rappresentò il Pakistan in seno alle Nazioni Unite e quattro anni dopo venne eletto come deputato dell'Assemblea Nazionale e poi come speaker del parlamento.

Presidente del Pakistan[modifica | modifica sorgente]

Nel 1970 venne eletto come membro dell'Assemblea nazionale nelle liste del PPP di Bhutto e nel 1973 ottenne la presidenza del paese nominando come primo ministro proprio lo stesso Bhutto; il suo incarico fu prettamente onorifico e rappresentativo in accordo con la nuova Costituzione del 1973, che garantiva ampi poteri al premier. Fazal rivestì il titolo di presidente fino al 1978, quando si dimise a seguito del golpe del generale Muhammad Zia-ul-Haq che prese il controllo del paese.

Chaudhry morì il 2 giugno 1982.

Predecessore Presidente del Pakistan Successore Flag of Pakistan.svg
Zulfikar Ali Bhutto dal 14 agosto 1973 al 16 settembre 1978 Muhammad Zia-ul-Haq