Fattoria dei corpi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Body farm" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Body farm (disambigua).

Il termine fattoria dei corpi, in lingua inglese body farm, indica un terreno su cui sono depositati all'aperto vari cadaveri destinati all'osservazione scientifica.

Inaccessibile al pubblico non addetto agli studi, la fattoria dei corpi offre l'occasione di studiare il processo di decomposizione dei corpi nelle più diverse condizioni. I risultati delle ricerche effettuati nelle fattorie dei corpi vengono utilizzati dalla polizia scientifica e dalla medicina legale, per esempio cercando di migliorare i metodi che stabiliscono l'ora di un decesso.[1]

I corpi oggetto degli studi vengono messi a disposizione da persone che hanno donato il proprio corpo alla scienza o da loro parenti.

Nel 2011, si trovavano sul pianeta cinque body farm, tutte negli Stati Uniti. L'FBI si occupa di organizzare dei corsi per formarne il personale. La prima fattoria dei corpi fu creata nel 1981 dal dottor William M. Bass, è il Complesso di antropologia legale dell'Università del Tennessee (University of Tennessee Forensic Anthropology Facility): è situata presso Alcoa Hwy a Knoxville ed occupa un'area di circa un ettaro.[2][3]

Per il resto, se ne trovano, anche di più grandi, presso i seguenti istituti:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ viceland, informazioni in italiano sulla prima body farm
  2. ^ The Forensic Anthropology Center at the University of Tennessee - Knoxville
  3. ^ Death's Acre by Dr. William Bass and Jon Jefferson
  4. ^ The Western Carolina University Forensic Anthropology Program
  5. ^ Forensic Anthropology at Texas State
scienza Portale Scienza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienza