Fattore piastrinico 4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rendering di Protein Data Bank

Il fattore piastrinico 4 o PF4, sigla dell'inglese Platelet factor 4, è una proteina di 70 aminoacidi (7780 Da) ed è contenuta nei granuli alfa delle piastrine. Fisiologicamente lega l'anticoagulante eparina prodotto dall'organismo e si unisce all'eparan-solfato sulla superficie delle cellule endoteliali, mantenendo equilibrato il rapporto tra coagulazione e scoagulazione. È membro piastrino-specifico della sottoclasse CXC delle citochine. Quattro molecole di PF4 si associano liberamente a formare tetrameri compatti (31000 Da) dalla struttura globulare. Il PF4 è ricco in lisina ed arginina, che formano un anello di cariche positive al quale si lega l'eparina.

L'infusione di eparina aumenta i livelli plasmatici di plasma da concentrazioni di ~3 ng/mL fino a 15-30 volte per molte ore. Il legame tra eparina e PF4 implica un cambio conformazionale nella struttura del PF4, che mostra all'esterno sequenze aminoacidiche prima presenti soltanto al suo interno: la formazione di anticorpi specifici contro questi neo-epitopi è alla base della HIT (trombocitopenia indotta da eparina), complicanza potenzialmente severa del trattamento eparinico.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]