Fattoide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fattoide è la traduzione letterale in italiano della locuzione americana factoid, che indica, in modo generico, un fatto irreale.

Definizione dell'Oxford English Dictionary[modifica | modifica wikitesto]

Un factoid è una realtà dubbia, falsamente verificata, errata o una dichiarazione fabbricata, formata e affermata come un fatto, ma senza alcuna veridicità. La parola compare nel l'Oxford English Dictionary come "qualcosa che viene accettata come un fatto, anche se non può essere vero"[1]. Tuttavia, la parola a volte può significare, invece, un pezzo insignificante, ma di una vera informazione. In entrambi le definizioni, factoids sono potenzialmente dei fatti, solo che non sono fatti reali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Factoid è stato coniato da Norman Mailer nel 1973 nella sua biografia su Marilyn Monroe. Mailer ha descritto un factoid come "fatto che non esiste prima di apparire in una rivista o un giornale",[2] e ha creato la parola combinando la parola fatto con la desinenza -oide, col significato di "simile, ma non la stessa cosa". Il Washington Times ha descritto la nuova parola di Mailer come "qualcosa che assomiglia a un dato di fatto, che potrebbe essere un dato di fatto, ma in realtà non è un fatto"[3].

Gillo Dorfles, in un libro del 1997, ripubblicato nel 2009, riprende il concetto applicato all'arte e alla società[4].

Etimo e sinonimi in lingua italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il termine italiano per indicare un factoid è fattizio[5], che deriva dal latino facticius, da facere, col significato di opera d'arte, nel senso di opera non naturale, opera artificiale[6]

Factoids possono dare origine a, o derivare da, idee sbagliate comuni e leggende metropolitane, dette bufale, miti e anche pubblicità ingannevole.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simpson JA & Weiner ESC (a cura di), The Compact Oxford English Dictionary, Second Edition, Clarendon Press, 1991, ISBN 0-19-861258-3.
  2. ^ Norman Mailer, Marilyn: A Biography, Grosset & Dunlap, 1973, ISBN 0-448-01029-1.
  3. ^ Wesley Pruden, Editorial in Washington Times
  4. ^ Dorfles Gillo.Fatti e fattoidi. Gli pseudoeventi nell’arte e nella società.Ed Cooper, Collana I timoni.10/2009
  5. ^ fattizio
  6. ^ Etimo di fattizio

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Articoli giornalistici[modifica | modifica wikitesto]

Altri collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]