Fatima Tabaâmrante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Fatima Tabaâmrante
Nazionalità Marocco Marocco
Genere Ahwash
Folk berberi
Periodo di attività 1983 – in attività
Album pubblicati 4
Studio 4
Live 0
Raccolte 0

Faṭima bnt-Muḥmmd Chahou (Aït Baamrane, 30 luglio 1962) è una cantautrice, ballerina e attrice marocchina di lingua-madre tashelhit (berbero del Souss). Nota anche come "la voce degli Ait Baamran", si fregia del titolo di Raissa (in berbero tamrayst), vale a dire maestra nell'arte del canto e della composizione poetica e musicale, che è a capo di una sua troupe.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fatima Tabaamrant è nata nel villaggio di Id-U-Nasr, presso la tribù degli Ait Bubkr nella regione degli Aït Baamrane[1], dal cui nome deriva il soprannome della cantante. Orfana di madre all’età di un anno e mezzo, in seguito alle nuove nozze del padre fu costretta a vivere presso altri parenti. Questa esperienza ha marcato profondamente il suo animo ed è come reazione a questa situazione che ha cominciato a indirizzarsi vero un’attività poetica, che è poi divenuta la sua attività principale.

Dopo un matrimonio fallito, nel 1983 è entrata nel mondo del canto e della musica, grazie al Raiss Jamaâ El Hamidi con cui lavorò fino al 1991 quando creò il suo gruppo.

Ha pubblicato numerosissimi CD, e al di fuori del Marocco è nota per l'album "Taghlaghalt ou l'Écho de l'Atlas" pubblicato nel 2007 (Institut Du Monde Arabe).

Tra i suoi albi più recenti:

  • Tabaambrant 2006, gennaio 2006 (Afraou Cassette - Agadir)
  • Touf darngh imi lward, luglio 2006 (Afraou Cassette - Agadir)
  • Izd akal n tmazight, gennaio 2007 (Afraou Cassette - Agadir)
  • Baba Youba, luglio 2007 (Afraou Cassette - Agadir)
  • Azoul el hanna, novembre 2008 (Afraou Cassette - Agadir)
  • Al ward ihadan aman, luglio 2009 (Afraou Cassette - Agadir)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Talmenssour (2008: 73).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Abdelâali Talmenssour, "Rraysa Faṭima Tabaɛmṛant : quelques extraits de son répertoire", Études et Documents Berbères27 (2008), p. 73-106.
  • L. Ben Yahya Gwijjan, Tamagit inu. Amarg n Fatima Tabaɛmrant, Rabat, AMREC, 2002.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]