Fascetta (meccanica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fascette di plastica

La fascetta, anche detta fascetta di serraggio o fascetta stringicavo è un sistema per fissare o per vincolare cavi, tubi o altri oggetti fra loro o a superfici vicine.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La fascetta fu inventata dalla Thomas & Betts, azienda di componentistica elettrica, nel 1958 sotto il marchio Ty-Rap. Inizialmente furono progettate per il cablaggio di velivoli. Il disegno originale utilizzava un dente in metallo, ancora oggi esistente in determinati tipi. Thomas & Betts e altri, come Panduit e Hellermann, cambiarono nel corso degli anni la fabbricazione con polimeri come il nylon.[1] La forma originale è cambiata nel tempo, dando vita a diverse tipologie.

Costruzione e utilizzi[modifica | modifica sorgente]

Il meccanismo di ritegno
Fascetta a doppia testa

È costitruita nella sua forma più comune in polimero, con una cremagliera e un sistema a cricco. Una volta inserita la lingua all'interno del cricco, non vi può essere più rilascio della stessa; solo un ulteriore serraggio è possibile. Per tensionare correttamente la fascetta, si può utilizzare un utensile specifico. L'utensile può anche tagliare la parte eccedente la fascetta una volta tensionata. Per aumentare la resistenza ai raggi UV, il polimero è solitamente caricato con il 2% di nero carbone.[2] Fascette di colore blu sono costruite per l'industria alimentare, identificabili con l'aggiunta di metallo, da parte dei metal detector. Fascette di ETFE (Tefzel) sono usate in ambienti radioattivi. Fascette rosse in ECTFE (Halar) sono usate in impianti di areazione. Fascette in acciaio inox o galvanizzate, sono usate per resistere al fuoco o ad ambienti corrosivi. Le fascette possono essere usate come manette; disegni speciali sono stati sviluppati appositamente per questo scopo. Alcune fascette sono state create per il ritegno delle borchie.

Tipologie[modifica | modifica sorgente]

Fascetta di serraggio in alto
Fascetta stringicavo in basso

Fascetta stringicavo[modifica | modifica sorgente]

Fascetta stringicavo doppia del tipo sganciabile
Cablaggio di un Airbus A320

La fascetta stringicavo (in inglese cable tie) è solitamente una striscia di nylon lunga da 10 a 50 cm, larga qualche millimetro, dentellata su di un lato. Su di una estremità un rettangolo contenente un dentino, nel quale si infila l'altra estremità, funge da blocco, consentendo solo il movimento a stringere (sistema a cricco o cricchetto).

Fascetta di serraggio[modifica | modifica sorgente]

La fascetta di serraggio (in inglese hose clamp) invece è solitamente di acciaio inox e sfrutta una vite senza fine per realizzare il bloccaggio. Viene comunemente usata per fissare tubi di gomma per passaggio d'acqua o altri liquidi.

Accorgimenti[modifica | modifica sorgente]

La fascetta può avere come accorgimenti:

  • Sgancio rapido, alcune fascette possono permettere lo sgancio dell'elemento di tenuto, per poter aprire in modo immediato la fascetta, nel caso delle fascette di serraggio è generalmente dato da una particolare struttura della vite senza fine che può essere svincolata e sollevata, in modo che questa non possa più avere contatto con la parte dentata della fascetta, oppure nel caso delle fascette stringicavo si ha il dente di tenuta flessibile e munito o meno di leva, la quale se azionata svincola il dente di tenuta dalla fascetta.
  • Doppia tenuta, questo sistema viene usato sulle fascette stringicavo, in modo da poter stringere due gruppi di cavi e tenerli saldi assieme o in altre applicazioni come in botanica per tenere ferme due piante o una pianta con il suo supporto.
  • Autotenuta queste fascette sono delle fascette di serraggio che essendo flessibili non necessitano della vite di tenuta ma devono essere solo aperte durante il posizionamento.

Alternative[modifica | modifica sorgente]

Si possono utilizzare sistemi come il velcro. Un'alternativa tecnologica sono le "Cable Cuff" o "Cable Wraptor": manette appositamente progettate[3][4]

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Thomas and Betts.
  2. ^ Primaq – Cable Ties. URL consultato l'8 giugno 2009.
  3. ^ DIY-Info.de
  4. ^ Herstellerseite Cable Cuff

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]