Farmaco (isola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Farmaco
Farmakonisi
veduta del mare
veduta del mare
Geografia fisica
Localizzazione Mar Egeo, sud di Mileto
Coordinate 37°17′16″N 27°05′07″E / 37.287778°N 27.085278°E37.287778; 27.085278Coordinate: 37°17′16″N 27°05′07″E / 37.287778°N 27.085278°E37.287778; 27.085278
Arcipelago Dodecaneso
Superficie 3,8 km²
Geografia politica
Stato Grecia Grecia
Demografia
Abitanti 74 (2001)
Cartografia
Imia with legends.svg
Mappa di localizzazione: Grecia
Farmaco

[senza fonte]

voci di isole della Grecia presenti su Wikipedia

Farmaco[1][2][3] (in neogreco Farmakonisi - Φαρμακονήσι; anticamente Farmacussa) è un'isola greca del Dodecaneso, a sud di Mileto.[4]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Secondo il racconto degli storici antichi,[5][6][7] Gaio Giulio Cesare vi fu tenuto in prigionia dai pirati in attesa che da Mileto arrivasse il suo riscatto. I pirati chiesero un riscatto di venti talenti, ma Cesare, mostrandosi offeso, ordinò ai suoi inviati di procurarsene sessanta; durante la permanenza sull'isola Cesare promise più volte ai pirati di ucciderli una volta tornato in libertà: ed, infatti, allestita una piccola flotta, li catturò e li fece crocifiggere.
Secondo la tradizione, però, prima di crocifiggerli, e di condannarli così a morire dopo atroci sofferenze, ordinò che fossero strangolati, dimostrando in questo frangente, secondo gli storici filocesariani, la sua grandissima clemenza.

Divenne, insieme alle altre isole del dodecaneso colonia del Regno d'Italia, dopo la guerra italo-turca, dal 1912 al 1943.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Istituto geografico militare, carta dell'Isola di Farmaco, Egeo
  2. ^ Cfr. il toponimo "Farmaco" al lemma "Lero" dell'Enciclopedia Italiana
  3. ^ Isole italiane nell'Egeo (Dodecaneso)
  4. ^ Luciano Canfora, Giulio Cesare. Il dittatore democratico, p.9
  5. ^ Plutarco, Cesare 1,8-2
  6. ^ Svetonio, Cesare 4,1-2
  7. ^ Velleio Patercolo, Storia Romana II,43,3

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]