Farasmane I di Iberia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Farasmane I
Re d'Iberia
In carica 1 - 58
Predecessore ?
Successore Mitridate II
Dinastia Farnabazide
Figli Mitridate II
Radamisto

Farasmane I (P'arsman; ... – ...) è stato un re di Iberia che, secondo Cyril Toumanoff, regnò dall'1 al 58 d.C. e fu un membro della dinastia Farnabazide.

L'Iberia intorno al 300 d.C. (i confini non sono molto diversi da quelli del 50 d.C.)

Farasmane era un alleato di Roma e nel 35 conquistò Artaxata, capitale d'Armenia, elevandone a re il fratello Mitridate. Quando Orode, un principe partico, tentò di recuperare l'Armenia, Farasmane lo sconfisse dopo aver radunato un forte esercito. [1] Più tardi, nel 52, istigò suo figlio Radamisto, che mostrava già i segni di una grande ambizione, perché rovesciasse il trono di Armenia per poter impossessarsene direttamente. Radamisto regnò fino al 55, poi fu cacciato dai Parti e tornò dal padre; poiché i Romani non avevano apprezzato ciò che Radamisto aveva fatto, Farasmane lo fece uccidere con il pretesto che voleva detronizzarlo con una congiura. [2] Probabilmente succedette al trono di Farasmane il Figlio Mitridate II. [3]

Toumanoff sostiene che Farasmane coincide con la figura di Aderki (o Rok), re che per le cronache medievali della Georgia regnò quando le prime comunità cristiane si insediarono nella regione. Queste comunità erano composte da Giudei scappati da Gerusalemme subito dopo la crocefissione di Gesù che portarono con sé la Santa Tunica Successivamente regnarono al suo posto i due figli Kartam e Bartom, inaugurando una diarchia durata cinque generazioni, una diarchia messa in dubbio da diversi storici. [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tacito, Annali, VI. 32-35
  2. ^ Tacito, Annali, XII. 42-48, xiii. 6, 37
  3. ^ Toumanoff, Cyril (1967), Studies in Christian Caucasian History, p. 101. Georgetown University Press.
  4. ^ Rapp, Stephen H. (2003), Studies In Medieval Georgian Historiography: Early Texts And Eurasian Contexts, pp. 285-287. Peeters Publishers, ISBN 90-429-1318-5
Predecessore Re d'Iberia Successore
 ? 1 - 58 Mitridate II
Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma