Faraj ben Salim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Carlo I d'Angiò passa un manoscritto in arabo a Faraj ben Salim per la traduzione (da una miniatura di Frate Giovanni conservata nella Bibliothèque Nationale a Parigi).

Faraj ben Sālim, (arabo: فرج بن سالم‎), anche conosciuto come Ferragut di Girgenti, Moses Farachi di Dirgent[1], Ferrarius, o Franchinus (... – ...), fu un medico e traduttore ebreo-siciliano che visse nella seconda metà del XIII secolo. Venne ingaggiato da Carlo I di Napoli come traduttore di opere mediche arabe in latino. Con la sua attività rese un grande servizio alla conoscenza della medicina del 1279 traducendo l'enciclopedia medica di Rhazes, Kitāb al-hāwī fī tibb (pubblicato nel 1486, sotto il titolo Continens Liber, con un glossario della traduzione).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Dirgent" è probabilmente una corruzione dell'antico nome arabo (Karkint e Gergent) per Agrigento.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) FARAJ BEN SALIM in JewisEncyclopedia.com. URL consultato il 29-04-2010.