Fantasia su un tema di Thomas Tallis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Composizione musicale}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

La fantasia su un tema di Thomas Tallis, conosciuta anche come Tallis Fantasia, è una composizione per doppia orchestra d'archi di Ralph Vaughan Williams. Fu composta nel 1910 per il Three Choirs Festival e fu uno dei primi successi del compositore inglese che rivisitò il lavoro due volte, nel 1913 e nel 1919. Un’esecuzione della Fantasia dura mediamente 16 minuti.

Ralph Vaughan Williams prendeva spesso spunto da temi popolari inglesi o composizioni rinascimentali per i suoi lavori, e per questa fantasia scelse un inno di Thomas Tallis, uno tra i maggiori compositori e polifonisti del rinascimento inglese.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La Fantasia fu concepita per un’ampia orchestra d’archi divisa in tre parti: la prima un’orchestra d’archi vera e propria, la seconda costituita dal primo leggio di ciascuna sezione (idealmente collocata a parte dalla prima) e un quartetto. Williams utilizza questa tripartizione dell’orchestra in modo quasi organistico, dove l’"espressione" è costituita dal quartetto, la sezione corale dalla seconda orchestra, e il "grande organo" dalla prima.

La struttura è quella della fantasia elisabettiana: il tema compare nella sua interezza tre volte nel corso del brano, ma la composizione ruota attorno a frammenti di tema che vanno a costituire motivi su cui vengono tessute delle variazioni. A circa un terzo della Fantasia, la viola solista propone una melodia secondaria basata sull’originale, e questo tema porta all’apice della composizione a circa cinque minuti dalla fine.

L’originale di Tallis è in modo frigio e fu scritto per il primo arcivescovo anglicano di Canterbury, Matthew Parker. Quando Williams revisionò l’innario inglese del 1906 incluse questa melodia al numero 92.

Testo dell'inno originale[modifica | modifica wikitesto]

Why fum'th in fight the Gentiles spite, in fury raging stout?
Why tak'th in hand the people fond, vain things to bring about?
The Kings arise, the Lords devise, in counsels met thereto,
against the Lord with false accord, against His Christ they gob