Famous for being famous

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kim Kardashian è stata soventemente descritta come una donna "famosa per essere famosa"

Famous for being famous (in italiano "famoso per essere famoso") è una frase inglese con cui, nella cultura di massa, si fa riferimento a qualcuno che ha raggiunto la celebrità senza un motivo particolare, o che l'abbia conseguita attraverso l'associazione con un personaggio famoso.[1] Il termine è peggiorativo e suggerisce che l'individuo in questione non ha particolari talenti o abilità.[2] Talvolta, anche quando la fama deriva da un particolare talento o da una precisa attività, il termine viene applicato se la popolarità del personaggio è percepita come sproporzionata rispetto al reale talento o al tipo di attività.

Origini del termine[modifica | modifica sorgente]

Il termine deriva da un saggio dello storico Daniel J. Boorstin del 1962 intitolato The Image: A Guide to Pseudo-events in America.[3] In esso, Boorstin definiva le celebrità come "a person who is known for his well-knownness" ("una persona conosciuta in quanto ben conosciuta").[4] Boorstin sosteneva inoltre che la rivoluzione grafica del giornalismo e di altre forme di comunicazione aveva separato la "fama" dalla "grandezza", e che questa separazione aveva affrettato il decadimento della "fama" nella mera "notorietà".

Nel corso degli anni, la frase è stata citata come "a celebrity is someone who is famous for being famous" ("una celebrità è qualcuno che è famoso in quanto famoso").[3] Neal Gabler, più recentemente, ha raffinato la definizione di celebrità, per distinguere quelli che hanno ottenuto riconoscibilità pur non avendo fatto nulla di significativo, un fenomeno che lui ha definito il "fattore Zsa Zsa" in onore di Zsa Zsa Gabor, che sfruttò il suo matrimonio con George Sanders per costruirsi una breve carriera cinematografica, quindi una duratura celebrità.[5]

Gabler ha definito le celebrità con il termine “intrattenimento umano”, con cui egli intende una persona che offre intrattenimento al pubblico, semplicemente vivendo.[5] Il termine famous for being famous è stato spesso applicato anche in contesti diversi, come per esempio riferito ad attrazioni turistiche come la Torre Eiffel.[6][7] Altri esempi includono posti di cui ci si è scordati il vero motivo che li ha resi celebri, come l'Empire State Building.[7]

Esempi[modifica | modifica sorgente]

Fra gli esempi di persone a cui i media si sono spesso riferiti utilizzando la frase famous for being famous si possono citare Kevin Federline[8], ex marito di Britney Spears, l'ereditiera Paris Hilton[9], Kim Kardashian[10], figlia dell'avvocato Robert Kardashian, John F. Kennedy, Jr.[11], figlio minore del presidente John Kennedy, l'attore Spencer Pratt[12] e Nicole Richie[8], figlia di Lionel Richie

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Joe Jenkins, Contemporary moral issues, Examining Religions, 4, illustrated, Heinemann, 2002, p. 178, ISBN 0-435-30309-0.
  2. ^ Jen Jones, Being Famous, Snap Books: 10 Things You Need to Know about, Capstone Press, 2007, p. 20, ISBN 1-4296-0126-4.
  3. ^ a b Jeffrey Richards, Sir Henry Irving: A Victorian Actor and His World, Continuum International Publishing Group, 2007, p. 259, ISBN 1-85285-591-6.
  4. ^ Daniel Joseph Boorstin, The image: A guide to pseudo-events in America, New York, Vintage, 1961, ISBN 0-679-74180-1.
  5. ^ a b NEAL GABLER, Toward a New Definition of Celebrity, The Norma Lear Center.
  6. ^ Gunilla M. Anderman, Margaret Rogers, Peter Newmark, Word, text, translation: liber amicorum for Peter Newmark, Multilingual Matters, 1999, ISBN 1-85359-460-1.
  7. ^ a b John Urry, The tourist gaze: Theory, culture & society (Nottingham Trent University. TCS Centre), 2, illustrated, Sage Publications, Inc., 2002, p. 12, ISBN 0-7619-7347-8.
  8. ^ a b CNN.com - Transcripts in CNN.
  9. ^ We’ll always have Paris, ArabianBusiness.com, 12 giugno 2009. URL consultato il 21 giugno 2009.
    «[A] girl who is ostensibly famous for being famous, and whose chief achievements seem to be that she is slim, stupid, and swimming in cash... [a] symbol of all that is wrong with materialistic America.».
  10. ^ Top 5 Celebrities Famous For...Nothing, ABC News. URL consultato il 25 agosto 2009.
  11. ^ Bill Wyman, Famous for being famous From his salute to his father through his career at George, JFK Jr.'s triumphs were mostly style over substance., Salon.com, 18 luglio 1999. URL consultato il 7 marzo 2010.
  12. ^ What Exactly Are They Famous For? 10 Celebrities That We Aren’t Quite Sure Why They Are Famous, Celeb Toast. URL consultato il 14 aprile 2010.