Family Life

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Family Life
Family Life (film).png
Titolo originale Family Life
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1971
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Ken Loach
Sceneggiatura David Mercer
Fotografia Charles Stewart
Montaggio Roy Watts
Musiche Marc McCrow
Interpreti e personaggi

Family Life è un film del 1971 diretto da Ken Loach.

Il regista con uno stile documentaristico mette in scena un dramma ispirato dalle teorie antipsichiatriche di Ronald Laing, che presenta uno spaccato della realtà britannica. Il film è ispirato dal dramma per la televisione "In Two Minds" scritto da David Mercer.

Fu presentato alla Quinzaine des Réalisateurs del 25º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Janice è una ragazza rimasta incinta che è costretta ad abortire dalla madre autoritaria contro la sua volontà. Scivola progressivamente nella schizofrenia e viene rinchiusa in un istituto psichiatrico. Dapprima viene curata da un medico non conformista che cerca di capire l'origine del suo disagio psichico, ma quando questi viene licenziato, viene sottoposta ad una serie di elettroshock che la annienteranno. La struttura psichiatrica che l'ha in cura si dimostrerà completamente incapace di capire l'origine psicologica della sua sofferenza.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Quinzaine 1972, quinzaine-realisateurs.com. URL consultato il 17 giugno 2011.
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema