Fallout Tactics: Brotherhood of Steel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fallout Tactics: Brotherhood of Steel
Sviluppo Black Isle Studios
Pubblicazione Interplay Entertainment
Ideazione Tim Cain
Serie Fallout
Data di pubblicazione 2001
Genere Videogioco di ruolo, Videogioco tattico in tempo reale
Tema Post-apocalittico
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Microsoft Windows
Motore grafico Fallout engine
Supporto 1 CD-ROM
Requisiti di sistema Win: Pentium II o superiore, 64 MB RAM,
8x CD-ROM, Scheda grafica 4Mb
Periferiche di input Mouse e tastiera

Fallout Tactics: Brotherhood of Steel è un videogioco spin-off della serie Fallout, sviluppato da Black Isle Studios e pubblicato da Interplay Entertainment nel 2001.

A differenza dei precedenti titoli non è un tradizionale videogioco di ruolo; gli sviluppatori hanno incentrato il gioco sul controllo di una squadra che combatte in tempo reale utilizzando dei particolari sistemi di lotta e implementando una grafica isometrica 2D. La trama del gioco si svolge nel Midwest americano, 36 anni dopo le imprese dell'abitante del Vault in Fallout, e il giocatore ha l'opportunità di impersonare un membro della Confraternita d'Acciaio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La Confraternita d'Acciaio è stata per decine di anni una delle organizzazioni più potenti della costa occidentale, ma negli ultimi mesi una frattura si è creata nei suoi ranghi: un gruppo di affiliati sosteneva la necessità di trovare nuove reclute, per evitare l'indebolimento della confraternita, facendo aderire gli uomini delle tribù della California all'organizzazione; i membri più anziani invece erano ostili ad ogni apertura esterna e volevano preservare la linea di sangue e la purezza dei membri della confraternita. Alla fine, la maggioranza degli uomini dell'organizzazione sostennero la linea conservatrice degli anziani e la minoranza fu mandata in missione su dei dirigibili con il compito di dare la caccia e distruggere i resti dell'antico esercito del Master. Tuttavia, una catastrofica tempesta colpì i convogli durante il viaggio, distruggendo molte delle aeronavi con i loro passeggeri.

I sopravvissuti sono stati costretti a trovare rifugio nelle rovine di Chicago, incapaci di chiedere soccorso al quartier generale, ma nonostante la situazione decisamente negativa, essi non si perdono d'animo e fondano una loro roccaforte stabilendo proficui rapporti di amicizia con gli insediamenti locali: liberi dall'ideologia restrittiva dell'organizzazione madre, i sopravvissuti accolgono degli estranei nelle loro forze e creano una nuova confraternita che rispecchiasse gli ideali per cui avevano a lungo lottato.


Capitolo I[modifica | modifica wikitesto]

La Confraternita sta cercando di rivendicare il territorio circostante a Chicago. La Confraternita stringe un patto con i villaggi tribali: in cambio di protezione e aiuto essi dovranno fornire reclute all’organizzazione. Il giocatore è una nuova recluta della Confraternita, il cui compito è quello di distruggere le bande di Predatori che infestano le zone circostanti a Chicago e che continuamente sfidano l’autorità dell'organizzazione. Poiché la campagna contro i predoni ha successo, il protagonista viene promosso e accettato da tutti i membri dell'ordine; apprende così l’obiettivo che la Confraternita sta perseguendo: presto una grande spedizione partirà a ovest attraverso le Grandi Pianure, verso le Montagne Rocciose, in cerca della sofisticata tecnologia conservata nel Vault Zero, il centro di comando pre-bellico della rete dei Vault, dove molte delle più alte cariche del governo, dell’esercito e della comunità scientifica sono state alloggiate per scampare all’olocausto nucleare.

Capitolo II[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo di spedizione della Confraternita, durante l'attraversamento dell'Illinois post-bellica si imbattono nei Signori delle bestie, esseri umani mutanti che sono in grado di controllare gli animali della zona contaminata, e che usano i Deathclaws come schiavi, nelle grotte di Mardin, gli uomini della Confraternita ottengono una decisiva vittoria sul gruppo di mutanti.

Capitolo III[modifica | modifica wikitesto]

La spedizione della Confraternita, incontra un nuovo nemico che ostacola l'esplorazione del Missouri post-bellico e il loro viaggio verso ovest: i resti dell'esercito supermutante hanno il controllo di gran parte della regione e per procedere gli uomini della fratellanza devono combattere. Nei pressi di St. Louis si svolge una grande battaglia in cui le forze della confraternita vengono sopraffatte e costrette alla ritirata: tuttavia, il generale Barnaky, capo della spedizione è catturato da Toccomata, leader dell’esercito nemico. Il protagonista e la sua squadra vengono spediti a distruggere una fabbrica di munizioni dei supermutanti ma invece si trovano davanti un laboratorio scientifico intento a cercare una cura per la sterilità dei mutanti. Pochi giorni dopo, presso la città ghoul di Gravestone, nelle rovine di Kansas City, gli scout della confraternita trovano una bomba nucleare intatta: immediatamente l'organizzazione si pone a difesa dell'insediamento e impedisce ai contingenti supermutanti di catturare l'ordigno, che invece viene rimossa e messa in sicurezza in un bunker della Confraternita stessa.

Finalmente gli esploratori identificano la posizione del quartier generale del nemico: si trova ad Osceolla vicino alla carcassa di uno zeppelin della confraternita;una squadra si fa strada nella base dei supermutanti e all'interno trovano Toccomata morente: egli rivela che il generale Barnaky era vivo e vegeto ma è stato catturato da misteriose creature dell’ovest che hanno attaccato la base. La squadra entra nella stanza successiva dove il leader supremo dei mutanti era nascosto, ma si trovano davanti il Paladino Latham, uno dei leader della Confraternita disperso durante il naufragio degli zeppelin. la squadra scopre così che ha combattuto contro Gammorin per la leadership dei supermutanti, sconfiggendolo, ma un trauma cranico gli fece perdere la memoria: per sopperire al vuoto così creato ha assunto l'identità di Gamorin, e ha portato il suo nuovo esercito contro i suoi vecchi alleati. La squadra elimina Latham che ha messo fin troppo in pericolo la Confraternita e la sua missione.

Capitolo IV[modifica | modifica wikitesto]

Nel Kansas post-bellico la Confraternita identifica l'esercito che ha sterminato i supermutanti di Osceolla: si tratta di un'armata di robot che ha intenzione di invadere e conquistare tutti il Midwest americano. I Reavers, un culto dedicato alla tecnologia e padroni della regione, tentarono di affrontare l’armata senza però alcun successo: anzi tutti i loro principali avamposti furono annientati sistematicamente e i sopravvissuti chiesero protezione alla Confraternita. Dopo che questi salvarono a Newton 4 importanti luogotenenti dell'ordine, ricevettero come premio un prototipo di un’arma ad impulsi elettromagnetici, che forse avrebbe danneggiato seriamente le forze dei droidi.

Capitolo V[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo di spedizione, nella loro avanzata verso il Vault 0, affronta nel Colorado post-bellico l'esercito robot: a Canyon City distruggono una stazione di riparazione nemica e nelle rovine dell'insediamento di Buena Vista sabotano e rendono innocua una centrale nucleare che alimentava una grande industria di droidi. La cattura di Bartholemew Kerr, il commerciante preferito dalla Confraternita, da parte dei robot, rimette in discussione ogni cosa: da lui i droidi potrebbero ottenere delle informazioni che metterebbero l'organizzazione in seria difficoltà. Così, viene inviata una squadra nella prigione di Scott city per salvare il mercante. All'interno della struttura i cavalieri della Confraternita scoprono la vera natura del leader dell'armata nemica: si tratta di un supercomputer la cui IA è stata fusa con un cervello umano rendendolo molto pericoloso.

Capitolo VI[modifica | modifica wikitesto]

La spedizione della Confraternita si trova alle falde del Cheyenne Mountain; sulla sommità del monte c'è l'entrata del Vault 0 e le forze dell'organizzazione spera di aprire un varco nel bunker Utilizzando la testata nucleare ottenuta a Grovestone. Dopo una dura lotta contro i droidi una squadra della confraternita posiziona la testata e l'esplosione fa il suo lavoro, permettendo a due squadre di soldati di penetrare all'interno: in primo luogo essi sabotano gli altiforni che producono i robot e in un secondo momento si occupano di riattivare gli ascensori per arrivare ai livelli più bassi del Vault; qui affrontano un ultimo contingente di robot guidati dal generale Barnaky (trasformato in un cyborg) posto a difesa del loro padrone. Il generale torna in se quando ricorda la promessa fatta all'adorata moglie Maria e scorta la squadra al supercomputer.

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Per completare il gioco si hanno diverse alternative:

  1. Il protagonista imposta l'auto distruzione del supercomputer.

In questo modo la Confraternita cattura il Vault 0 e lo utilizza come quartier generale. Tuttavia, la macchina, con le sue banche dati e le sue informazioni era l'unico tesoro del bunker e con la sua distruzione è andato perduto per sempre. Dal vault 0 la Confraternita stabilisce rapporti con gli insediamenti del Midwest, ottenendo reclute e risorse. Porta un po' d'ordine, contrastando mutanti, schiavisti e predatori nella Zona Contaminata. Il suo obiettivo primario di riunirsi con i fratelli di Lost Hills è sospeso a tempo indeterminato.

  1. Il protagonista fonde il proprio cervello con il supercomputer.

La Confraternita ottiene tutte le risorse e i segreti custoditi nel Vault, aumentando in modo esponenziale il suo potere. Il Midwest è riportato al suo antico splendore in pochi decenni. Tuttavia, l'etica del protagonista guida le azioni del calcolatore:

  • Se il giocatore si è comportato da malvagio, le specie mutanti (ghoul, deathclaws ecc) vengono discriminate ed emarginate; gli Anziani della Confraternita vengono tranquillamente giustiziati e il calcolatore prende il controllo assoluto dell'organizzazione... Un destino simile spetterà anche alla Confraternita della California.
  • Se il giocatore è stato nobile e di animo buono, il Midwest e la Confraternita Orientale prosperano in un regno di giustizia e pace; tuttavia gli Anziani e lo stesso calcolatore si chiedono come andranno a finire le cose quando ci si riunirà alla dogmatica Fratellanza occidentale.
  1. Barnaky si unisce al supercomputer.

Il nuovo calcolatore inizierà una campagna di genocidio contro tutti gli "impuri". Poi guiderà la riunificazione delle Confraternite e porterà l'umanità verso un futuro luminoso e civile.

In Fallout 3, ambientato dopo Brotherhood of Steel, si accenna brevemente al destino della Confraternita nel Midwest e il finale canonico sembra essere quello in cui il protagonista distrugge il supercomputer. Nonostante sia stata potente a lungo, secondo lo scriba Rothchild della Cittadella, la Confraternita del Midwest è caduta in declino ed ora è poco più che un piccolo avamposto a Chicago.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

A differenza dei due titoli precedenti, il gioco si focalizza sull'uso della tattica e della strategia durante gli scontri. I giocatori non sono in grado di rispondere ai PNG, ma possono ancora commerciare e giocare d'azzardo nei pressi dei centri di comando della Confraternita: da questi bunker, inoltre, i giocatori possono ottenere molti servizi come riparazioni o cure mediche. Dopo aver ricevuto una missione dal generale responsabile del bunker, il giocatore con la sua squadra si sposta nelle aree in cui si trovano gli obiettivi, che possono essere città in rovina, fabbriche o accampamenti militari.

Fallout Tactics ha tre modalità di combattimento che si basano sugli AP (punti azione) che il giocatore spende per far muovere i personaggi e farli combattere: ad ogni movimento corrisponde un costo in punti.

  • Continuous Turn-Based (CTB): è il sistema più frenetico, ogni personaggio utilizzerà i propri punti azione in tempo reale ed essi sono rigenerati ad un tasso basato sull'abilità del giocatore.
  • Individual Turn-Based (ITB): è il sistema utilizzato nel gioco originale, dove ogni personaggio si muoverà individualmente mentre tutto il resto rimarrà immobile e fermo.
  • Squad Turn-Based (STB): è una variante del sistema precedente ma ogni turno è dato ad una squadra e non al singolo personaggio.

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

La spedizione della Confraternita d'Acciaio attraversa gran parte del Midwest post-apocalittico. Di seguito c'è un elenco dei principali luoghi esplorabili nel gioco:

  • Bramin Wood: è un villaggio tribale situato nei dintorni di Chicago. Nel 2197 fu invaso dai predatori di Horus e molti abitanti furono uccisi e ridotti in schiavitù. Dopo l'intervento della Confraternita d'Acciaio l'insediamento è enntrato nella sfera di protezione garantito dall'organizzazione in cambio di uomini e risorse.
  • Rock Falls: rovine di una città pre bellica situate a ovest di Chicago. Qui è sorto un grande accampamento di predatori decimato da un attacco della Confraternita d'Acciaio.
  • Quincy: nelle rovine di questa città si è formato un insediamento di uomini e ghoul che nel 2197 venne attaccato dai Signori delle bestie che presero in ostaggio molti abitanti; la Confraternita si scontrò qui, per la prima volta, con questo gruppo di mutanti.
  • Mardin: dedalo sotterraneo di grotte e tunnel a nord ovest di St. Louis. Era il covo dei Signori delle Bestie prima che la confraternita li sterminasse.
  • Springfield: città dell'Illinois dove la Confraternita stabilisce un proprio avamposto. Nell'insediamento locale, guidato dal sindaco Chris Avellone esistevano tensioni tra uomini e ghoul; normalmente la Confraternita non si intromette nelle dispute degli autoctoni ma un complotto ordito contro il sindaco diede loro l'opportunità di controllare quella zona ricca di risorse.
  • St. Louis: è una grande città che è stata in gran parte distrutta durante la Grande Guerra. Qui si è verificata una grande battaglia tra la Confraternita e l'esercito dei supermutanti dove la confraternita perde 6 squadre di soldati e viene catturato il generale Barnakay
  • Gravestone:Prima della Grande Guerra, Kansas City ospitava una grande sito missilistico nucleare, quando le bombe nemiche colpirono e distrussero la città, il personale della base riuscì in gran parte a sopravvivvere ma trasformandosi in ghouls. Furono loro a creare l'insediamento nelle rovine fumanti della metropoli. Nel 2197 Gravestone fu vittima di un attacco dei supermutanti prontamente respinto dalla Confraternita d'Acciaio.
  • Osceolla: è stata la base principale di tutte le operazioni militari dell'esercito supermutante, costruita nei pressi di uno zeppelin schiantato della Confraternita d'acciaio.
  • Great Bend': Prima della Grande Guerra, Gran Bend era stata una grande città industriale. nel 2197 un'armata di robot sterminò la popolazione locale e costruì un grande impianto di produzione. quando La Confraternita d'acciaio lo scoprì decise di distruggerlo.
  • Newton: prima dell'apocalisse del 2077 ospitava una delle fabbriche più grandi di Nuka-cola, ma nel 2197 le rovine della città hanno l'onore di accogliere il quartier generale dei Reavers. Messi alle strette dall'esercito droide furono costresti a chiedere soccorso alla Confraternita che glielo concesse in cambio del loro prototipo di cannone EMP.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il gioco, sebbene venne commercializzato in Italia, non venne mai localizzato, tuttavia è disponibile una patch non ufficiale di traduzione in italiano, realizzata nell'ambito del cosiddetto "Progetto TIFONE" e ora ospitata dal sito OldGamesItalia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi