Falco hypoleucos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Falco grigio
Immagine di Falco hypoleucos mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Falconiformes
Famiglia Falconidae
Genere Falco
Specie F. hypoleucos
Nomenclatura binomiale
Falco hypoleucos
Gould, 1841

Il falco grigio (Falco hypoleucos Gould, 1841) è un uccello falconiforme della famiglia dei Falconidi. Questo falco di medie dimensioni non è molto comune ed è uno degli uccelli più «misteriosi» d'Australia, dato che viene avvistato solo raramente.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo rapace ha le regioni superiori quasi completamente grigie e quelle inferiori bianche; le estremità delle remiganti sono più scure; la cera è gialla. È lungo 30–45 cm, ha un'apertura alare di 85–95 cm e pesa 350-600 g. Le femmine sono più grandi dei maschi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Il falco grigio è endemico dell'Australia, dove è confinato nelle aride regioni interne. Predilige le distese aperte: praterie di Triodia, boscaglie di Acacia e boschetti di sparuti alberelli adattatisi al clima arido.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Si nutre soprattutto di uccelli, in particolar modo di pappagalli, ma anche di piccoli mammiferi, rettili e insetti.

Nidifica sugli alberi, utilizzando nidi di ramoscelli costruiti da altre specie. Ogni covata è composta da 2-3 uova.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Il falco grigio è piuttosto raro: ma sebbene ne rimangano solo 1000 coppie nidificanti, la sua popolazione è stabile. Tuttavia, le minacce del sovrapascolo, che si fa sentire ormai anche nelle zone più aride, e del dissodamento a scopo agricolo incombono anche sul suo habitat isolato.

La IUCN lo classifica tra le specie «prossime alla minaccia», mentre la CITES lo pone nell'Appendice II.

A livello nazionale, la specie non compare sull'elenco delle specie minacciate stilato nel 1999. Nello Stato del Victoria, tuttavia, viene considerato in pericolo di estinzione fin dal 1988[2] e come tale il Governo locale ha preso provvedimenti riguardo alla sua conservazione e il suo futuro recupero[3]. Malgrado i provvedimenti presi, però, nel 2007, sull'elenco dei vertebrati minacciati del Victoria, il falco grigio continuava ad essere classificato come specie in pericolo[4].

Nel Queensland, invece, dove è più numerosa, la specie è considerata rara fin dal 1992[5].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2008, Falco hypoleucos in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ Department of Sustainability and Environment, Victoria
  3. ^ Department of Sustainability and Environment, Victoria
  4. ^ Victorian Department of Sustainability and Environment, Advisory List of Threatened Vertebrate Fauna in Victoria - 2007, East Melbourne, Victoria, Department of Sustainability and Environment, 2007, p. 15, ISBN 978-1-74208-039-0.
  5. ^ Queensland Department of Environment and Resource Management

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • BirdLife International. (2006). Species factsheet: Falco hypoleucos. Downloaded from http://www.birdlife.org on 9/12/2006
  • Marchant, S.; & Higgins, P.J. (Eds). (1993). Handbook of Australian, New Zealand and Antarctic Birds. Vol,2: Raptors to Lapwings. Oxford University Press: Melbourne. ISBN 0-19-553069-1

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli