Falco fasciinucha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Falco delle Taita
Taita Falcon at the World Center for Birds of Prey, Boise, Idaho, USA.jpg
Falco fasciinucha
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Falconiformes
Famiglia Falconidae
Genere Falco
Specie F. fasciinucha
Nomenclatura binomiale
Falco fasciinucha
Reichenow e Neumann, 1895

Il falco delle Taita (Falco fasciinucha Reichenow e Neumann, 1895) è un uccello falconiforme della famiglia dei Falconidi[2].
È uno dei più piccoli falchi di tutta l'Africa meridionale e venne descritto per la prima volta a partire da un esemplare proveniente dai monti Taita, in Kenya, da cui la specie prende il nome.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il falco delle Taita è lungo 25–30 cm, ha un'apertura alare di 45–60 cm e pesa 212-311 g. L'aspetto di questo piccolo falco è piuttosto caratteristico, ma può sempre generare un po' di confusione con altre specie. Il petto rossiccio, ad esempio, è proprio anche del lodolaio africano, ma le caratteristiche principali di questa specie sono la gola bianca e le ben visibili chiazze rossicce sulla nuca. Inoltre, le copritrici del sottoala sono rossicce, mentre quelle del lodolaio africano sono più striate. Nel sottoala, invece, le remiganti sono barrate di bianco e nero e non rossicce come nel lodolaio africano. Di costituzione robusta, ha ali lunghe e coda corta. Il suo volo è veloce e, sebbene possa apparire un po' pesante, è perfettamente adatto alla caccia in volo.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso attraverso tutta la porzione orientale dell'Africa subsahariana, ma è particolarmente numeroso in Kenya. Nidifica solamente in poche aree dello Zimbabwe (lungo il fiume Zambesi) e del Sudafrica nord-orientale. Malgrado la vastità del suo areale è piuttosto raro e minacciato. Anche nella stessa Africa meridionale i siti di nidificazione sono molto scarsi.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Il periodo del corteggiamento e della nidificazione è simile a quello del falco pellegrino, così come le vocalizzazioni che emette e gli habitat che predilige.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2008, Falco fasciinucha in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Falconidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Falco fasciinucha in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli