Falco araeus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gheppio delle Seychelles
Falco araea Seychelles Kestrel side views.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Falconiformes
Famiglia Falconidae
Genere Falco
Specie F. araeus
Nomenclatura binomiale
Falco araeus
(Oberholser, 1917)
Sinonimi

Falco araea

Il gheppio delle Seychelles (Falco araeus Oberholser, 1917) è un uccello falconiforme della famiglia dei Falconidi. È endemico delle Seychelles ed è l'unica specie di rapace che nidifica su queste isole. Nella lingua dei creoli delle Seychelles viene detto katiti a causa del forte grido che emette.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È la più piccola tra le specie di gheppio: è lungo soltanto 18–23 cm ed ha un'apertura alare di 40–45 cm. Le ali sono piuttosto corte e arrotondate. Nel maschio le regioni superiori sono di un color bruno-rossastro marcato da macchie nere, mentre quelle inferiori, prive di chiazze, sono color camoscio. La testa e il groppone sono grigio-azzurro scuro. La coda è grigio-azzurra con barre nere. Il becco è scuro e i piedi e la cera sono gialli. Le femmine sono molto simili ai maschi nell'aspetto, ma sono un po' più grandi e hanno toni più pallidi. Gli esemplari immaturi hanno la testa striata di marrone, macchie sul petto e la punta della coda marroncina.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Il gheppio delle Seychelles viene comunemente avvistato nelle foreste, nelle boscaglie e sui terreni agricoli, nonché nei pressi di pareti rocciose e abitazioni. Cattura raramente le prede in volo, preferendo rimanere in attesa su un posatoio elevato e cogliere la preda al balzo, piombando su di essa dall'alto e catturandola. Le lucertole, in special modo gechi diurni verdi (Phelsuma) e scinchi (Mabuya), costituiscono il 92% della sua dieta; il resto è costituito da piccoli uccelli, rane, ratti e insetti.

Il territorio di nidificazione, il più piccolo tra tutti quelli degli uccelli rapaci, ricopre appena 40 ettari. La nidificazione avviene tra agosto e ottobre. Il nido è situato su una rupe, un albero o un edificio. È costituito da un semplice incavo non foderato da alcun genere di materiale. In esso vengono deposte due o tre uova; quest'ultime, bianche e ricoperte da picchiettature marroni, vengono incubate per 28–31 giorni. I piccoli si involano dopo 35–42 giorni e rimangono con i genitori per altre 14 settimane.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Rimangono in tutto 800 esemplari di gheppio delle Seychelles e questo uccello viene classificato tra le specie vulnerabili. Le covate delle coppie che nidificano in pianura hanno un tasso di fallimento molto elevato, del 70-80%. Probabilmente in passato questa specie si riproduceva su tutte le isole granitiche delle Seychelles centrali, ma attualmente esistono siti di cova solamente su Mahé, Silhouette, North Island, Praslin e alcune isolette adiacenti. Su Praslin la specie è stata reintrodotta nel 1977.

Le cause che hanno portato alla sua diminuzione sono da imputare alla distruzione dell'habitat dovuta alla deforestazione, allo sviluppo delle aree urbane e agli incendi, ma anche alla predazione e alla competizione da parte di specie introdotte. Ratti, gatti e barbagianni comuni hanno notevolmente ridotto il numero delle lucertole da cui dipende l'alimentazione dei gheppi e inoltre predano uova e pulcini. I barbagianni e le maine comuni hanno pure occupato gran parte dei siti di nidificazione disponibili.

La persecuzione umana è ora molto rara. In passato, però, i gheppi venivano uccisi poiché gli abitanti ritenevano che catturassero i polli e che fossero presagio di morte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Butchart, S. & Taylor, J. (BirdLife International Red List Authority) 2008, Falco araeus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • BirdLife International (2007) Species factsheet: Falco araea. Downloaded from http://www.birdlife.org on 30/7/2007.
  • Ferguson-Lees, James & Christie, David A. (2001) Raptors of the World, Christopher Helm, London.
  • Penny, Malcolm (1974) The Birds of Seychelles and the Outlying Islands, Collins, London.
  • Skerrett, Adrian; Bullock, Ian & Disley, Tony (2001) Birds of Seychelles, Christopher Helm, London.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli