Fabrizio D'Aloia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabrizio D'Aloia

Fabrizio D'Aloia (Benevento, 17 febbraio 1964) è un ingegnere italiano, fondatore della Microgame.

Nel 1982, appena diplomato, inizia a lavorare come programmatore presso la M.Data System. Dal 1984 al 1989, diventa consulente per la SIED Informatica, per passare poi alla SOFT.Lab (1989-2006).

Nel 1993 consegue la laurea in Ingegneria elettronica, con indirizzo informatico, presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Si specializza successivamente presso la New York University in Information Technology.

Nel 1996 fonda la Microgame, di cui è stato Presidente (fino a marzo 2013) e Amministratore delegato (fino al 5 dicembre 2012). Nel 1999 vince il Premio Marrama come uno dei migliori giovani imprenditori campani.[1] L'azienda è attualmente[dati aggiornati al 2010] leader nel mercato italiano del poker online[2] e delle scommesse sportive online.[3] Nel mese di aprile 2014 esce definitivamente dalla società.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I vincitori - Concorso "Alla ricerca di talenti - Premio Roberto Marrama - Anno 1999, Il Denaro. URL consultato il 26-08-2010.
  2. ^ Poker on line: tra gennaio e luglio 2010 un terzo del mercato in mano a Microgame (5) in AGICOS - Agenzia Giornalistica Concorsi e Scommesse, 03 agosto 2010. URL consultato il 26-08-2010.
  3. ^ Scommesse on line: tra gennaio e luglio giocati online oltre 800 milioni di euro. Microgame ancora leader di mercato (2) in AGICOS - Agenzia Giornalistica Concorsi e Scommesse, 03 agosto 2010. URL consultato il 26-08-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]