Fabio Perini (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabio Perini S.p.A.
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1966 a Lucca
Fondata da Fabio Perini
Sede principale Lucca
Gruppo Germania Körber Process Solutions
Filiali Düsseldorf, Fuji, Green Bay, Joinville, Londra, Miami, Mosca, Parigi, Seul, Singapore, Shanghai
Persone chiave Stefano Di Santo, CEO
Settore Industria metalmeccanica
Prodotti Progettazione e costruzione macchinari per la trasformazione della carta
Dipendenti 566 (2011)
Sito web www.fabioperini.com

La Fabio Perini S.p.A. è un'azienda italiana, con sedi in tre continenti, specializzata nella progettazione e produzione di macchinari per l'industria della carta e per la trasformazione e il confezionamento della carta tissue. È parte del gruppo tedesco Körber e della sua divisione Körber Process Solutions.

Introduzione[modifica | modifica wikitesto]

La Fabio Perini S.p.A. è un'azienda metalmeccanica fondata a Lucca nel 1966 dall'inventore e imprenditore Fabio Perini. L'azienda è specializzata nella progettazione e produzione di macchinari per la trasformazione della carta tissue, rotoli industriali e per il relativo confezionamento.

La sede principale si trova a Lucca; altre undici sedi, otto di vendita e tre di produzione, sono dislocate in tre continenti (America, Europa e Asia[1]).

Dal 1994 fa parte della divisione Körber Process Solutions del gruppo multinazionale tedesco Körber. La holding di gestione Körber AG ha la sua sede ad Amburgo, in Germania.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sede degli stabilimenti Fabio Perini Spa

Fabio Perini e l'espansione dell'azienda[modifica | modifica wikitesto]

L'attività imprenditoriale di Fabio Perini inizia nel 1960, quando inventa un macchinario per il taglio automatico della carta "tissue"[2] (primo della serie di numerosi brevetti[3]).

Nel 1966 Fabio Perini fonda l'azienda individuale omonima, la “Fabio Perini”, con lo scopo di progettare nuove tecnologie e produrre macchinari per la trasformazione della carta per usi domestici (ad esempio: macchinari per la produzione di carta asciugatutto).

Negli anni sessanta, con il modificarsi degli stili di vita, il settore della carta per usi domestici si sviluppa sensibilmente[4].

Questa crescita favorisce l'azienda lucchese che cresce fino a trasformarsi, nel 1973, in una Società per azioni.

Fabio Perini S.p.A.[modifica | modifica wikitesto]

Trasformata in una società per azioni, la Fabio Perini S.p.A. vive una fase di espansione internazionale. Negli anni settanta vengono aperte nuove sedi in Europa e America: due sedi di vendita in Europa (Parigi, 1974, e Düsseldorf, 1976), una sede di vendita negli Stati Uniti (Green Bay, Wisconsin, 1978) e una sede di produzione in America Latina (Joinville, Brasile, 1975)[5].

Negli anni ottanta e novanta ulteriori nuove sedi di vendita vengono aperte in Asia (Yokohama, 1984; Hong Kong, 1985; Fuji, 1991), Europa (Londra, 1984) e Stati Uniti (Miami, 1990)[5].

In poco più di 20 anni, grazie a numerosi brevetti originali,[3][6] la Fabio Perini si è trasformata da azienda individuale in una multinazionale[4] capace di servire il 75% del mercato mondiale[6].

Nel 1991, per la sua capacità imprenditoriale, il fondatore Fabio Perini viene nominato Cavaliere Del Lavoro[2].

Ingresso nel gruppo Körber[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 il fondatore Fabio Perini cede la sua azienda alla multinazionale tedesca Körber, gruppo multinazionale specializzato nella produzione di macchine industriali.
La sede principale della Fabio Perini S.p.A. rimane a Lucca.

L'espansione dell'azienda continua e tre nuove sedi vengono aperte in Asia: due di vendita (Singapore, 1994; Seul, 1995) e una di produzione (Shanghai, 2002[7]).

Nel 2003 viene aperta a Lucca la Perini Engraving S.r.l.[8], divisione del gruppo che si occupa della produzione di macchinari per la goffratura (in inglese engraving o embossing), ovvero il processo che permette di imprimere disegni in rilievo sulla carta (ad esempio sui tovaglioli o sugli asciugatutto).

Nel 2006 la Fabio Perini S.p.A. ha avuto un fatturato 169 milioni di euro[9].

Il 1º dicembre 2008 è stato nominato il nuovo Amministratore Delegato, Alessandro Bulfon[10].

Dal 1º settembre 2012 Stefano Di Santo[11] (42) assume l'incarico di Amministratore Delegato, della Fabio Perini S.p.A. diventando, in qualità di CEO, anche il responsabile della Fabio Perini Business Unit a livello mondiale.

Prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni dei macchinari prodotti della Fabio Perini S.p.A. sono[12]:

  • Macchine per la trasformazione e il confezionamento (Casmatic) di rotoli igienici e da cucina
  • Macchine per la trasformazione di rotoli industriali;
  • Macchine per il confezionamento (Casmatic) di prodotti piegati;
  • Cilindri goffratori;
  • B.E.S.T. LAB.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1979 la Fabio Perini S.p.A. pubblica il Perini Journal, rivista semestrale che si occupa del settore cartario, di cultura della carta e di cultura in generale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco delle sedi. URL consultato il 26-06-2009.
  2. ^ a b Scheda biografica di Fabio Perini, Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro. URL consultato il 26-06-2009.
  3. ^ a b Elenco dei brevetti di Fabio Perini, European Patent Office. URL consultato il 26-06-2009.
  4. ^ a b Riccardo di Grazia, Il processo di goffratura della carta: il miglioramento continuo applicato alla progettazione dei rulli incisi alla Fabio Perini S.p.A.. URL consultato il 26-06-2009.
  5. ^ a b Dichiarazione Ambientale Emas. URL consultato il 26-06-2009.
  6. ^ a b http://www.assind.lu.it/Assobusiness/ailu/ab_rassegnastampa.nsf/f49561b7ed1a3fa4c12573a300542c12/1d6ce60143a3f1e4c12573a30041e770/$FILE/Rassegna%20Stampa%2030%20novembre%202007.pdf
  7. ^ Provincia di Lucca
  8. ^ http://etd.adm.unipi.it/theses/available/etd-11242008-094224/unrestricted/capitolo_02_goffratura_carta.pdf
  9. ^ http://www.selpress.com/confindustriatoscana/immagini/230708S/2008072330548.pdf
  10. ^ Dettaglio | Fabio Perini S.p.A
  11. ^ Dettaglio | Fabio Perini S.p.A
  12. ^ http://www.guidacarta.com/inc/VisualizzaSchedeAziendali.asp?id_scheda_aziendale=543

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]