Fabio Bellini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabio Bellini (a destra) nel 2004 al 46°
torneo di Capodanno di Reggio Emilia

Fabio Bellini (Castellanza, 17 ottobre 1969) è uno scacchista italiano, Maestro Internazionale.

Impara il gioco dal padre e a otto anni inizia a frequentare i circoli scacchistici di Busto Arsizio e di Legnano. Nel 1979 partecipa al Lago d'Orta al suo primo torneo e nel 1985 a Busto Arsizio al primo torneo magistrale. Ottiene il titolo di Maestro nel 1986 all'età di 17 anni.

Nel 1986 vince alla pari con Miodrag Todorcević il festival di Imperia e partecipa per la prima volta, a Cesenatico, al campionato italiano. Tra il 1990 e il 1995 dirada l'attività scacchistica per motivi di studio, ma dopo essersi laureato in Fisica all'Università di Milano riprende a giocare con una certa regolarità e nel 1999 diventa Maestro Internazionale e vince a Saint Vincent il campionato italiano assoluto. Nello stesso anno vince anche, con la squadra di Montecatini, il 31° Campionato italiano di scacchi a squadre.

Fabio Bellini ha partecipato con la squadra italiana in terza scacchiera alle olimpiadi di Bled 2002 e Torino 2006, realizzando complessivamente +9 =9 –4 (61,4 %).

Ha realizzato la prima norma di Grande Maestro nella European Chess Club Cup di Fügen nel 2006 ed è stato per molti anni ai primi posti della graduatoria Elo italiana. Nella lista FIDE del 1º gennaio 2009 ha un Elo di 2.486 punti, ma è stato per diverso tempo sopra quota 2500.

In maggio 2009 ha vinto a Senigallia, come terza scacchiera della squadra "Obiettivo Risarcimento Padova", il 41º Campionato italiano di scacchi a squadre.

Attualmente risiede a Busto Arsizio ed è professore associato di Matematica finanziaria presso la facoltà di Economia dell'Università di Milano-Bicocca.

Alcune partite di Fabio Bellini[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]